Si è concluso con l’ennesimo pareggio il confronto tra Red Star e Mendrisio valido per la 13^ giornata. Uno 0-0 identico a quello della partita di andata della passata stagione, mentre a Mendrisio finì 2-2. Costretto a ridisegnare il pacchetto difensivo a causa delle assenze dei fratelli Kabamba e a ritoccare il centrocampo per la mancanza dell’infortunato Moscatiello, Francesco Ardemagni promuove titolari Maestri-Caravita e Garetto nel ruolo di difensori centrali, affidando a Senkal, De Biasi e al rientrante Mazzetti il pacchetto centrale. Partita disputata su un campo non all’altezza della categoria e padroni di casa molto duri negli interventi oltre ad essere particolarmente propensi a fare inutile teatro in ciascuna circostanza. Red Star capace esclusivamente di affidarsi a palle lunghe che hanno esaltato l’ottima prestazione dei due centrali Maestri e Garetto, il primo senza ombra di dubbio il migliore in campo. Il Mendrisio non ha prodotto molto anche se le tre migliori palle goal dell’incontro (grossa quella capitata sui piedi di Gennari) sono state tutte per la squadra di Ardemagni.

Non hanno saputo approfittare del pari tra Red Star e Mendrisio le altre del gruppo di testa. A Seuzach – sotto di due reti dopo soli 20′  – il Gossau ha concluso pareggiando 2-2. Beffato il Thalwil nel finale di una partita da 8 cartellini gialli: il Tuggen ha pareggiato nel quarto minuto di recupero con Luis Alfredo Gutierrez (1-1). Si è conclusa reti bianche anche Eschen – Kosova. Nulla è dunque cambiato alle spalle del Bellinzona.

FC Red Star – FC Mendrisio 0-0 

FC Mendrisio: Cataldo; Croci-Torti, Maestri-Caravita, Garetto (88′ Kandiah), Gennari; De Biasi, Mazzetti (55′ Tirelli), Senkal; Vinatzer, Sarr, Regazzoni (75′ Lagrotteria). All. Ardemagni.

A disposizione: Di Lauro, Cariglia, Calic, Perego.

Note: Allemend Brunau – Zurigo – Ammoniti: Regazzoni, Durand, Benziar, Sarr, Häcki, Lagrotteria. Mendrisio senza M.Kabamba (squalificato), Moscatiello (infortunato), N.Kabamba (famiglia), Naboni, Scacchi (convocazione con altra squadra).

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS