Tornato in Ticino dopo aver deluso già nell’ultima partita del 2016 contro il Vedeggio, l’Hochdorf è quindi inciampato per la quarta volta stagionale sabato sera ad Ascona. Peschera e Agostino (Foto) hanno riportato la capolista nella condizione di sentirsi un po’ di pressione addosso considerando che il vantaggio sullo Zofingen si è assottigliato a soli quattro punti: un margine che non può permettere alcun tipo di rilassamento.

Il rinvio di Goldau – Kickers  ha solo rimandato la possibile candidatura anche della squadra del Canton Schwyz che dopo aver pagato lo scotto della perdita di Zeno Huser  si è rifatta sotto grazie al ritorno di uno dei giocatori più incredibili visti in queste stagioni.

La partita del Taverne – come riportato dalle cronache – è stata condizionata dalla direzione arbitrale. La gara della Trinermatten era fondamentale per la squadra di Borsieri che vincendo il confronto diretto avrebbe scavalcato l’avversario per prendere anch’essa a tiro la capolista. La giornata delle ticinesi è stata caratterizzata anche dalle pesanti sconfitte di Lugano e Castello.

La 21 di Cocimano ha incassato ad Ibach la settima sconfitta stagionale con entrata in materia disastrosa e adesso la classifica si è fatta un tantino preoccupante.

Sta peggio il Castello che in condizioni rimaneggiate non ha potuto nulla al cospetto della matricola Brunnen. Adesso la situazione di classifica è ancor più complessa per Kleimann e compagni che devono prima di tutto recuperare squalificati, infortunati e assenti per motivi vari per cominciare a giocarsela con un organico completo.

Insieme al Brunnen, anche il Vedeggio ha compiuto una piccola impresa riuscendo a prevalere in rimonta sull’Hergiswil. Grande merito dei ragazzi di Tazio Peschera quello di avere sfidato il proprio avversario calandosi nella necessità di guardare esclusivamente al risultato. Per voce dello stesso Mister dei blaugrana non vi sono state azione degne di meritarsi un applauso, ma certe partite vanno prese per la sostanza. Con parecchi problemi – dovuti anche alle conseguenze della partita di coppa di Ascona – il Vedeggio ha conquistato tre punti che stravolgono letteralmente una classifica che Castello ed Eschenbach a parte vede raggruppate sette squadre nello spazio di tre soli punti.

Campionato più bello che mai questo di 2^ Interregionale che ci terrà compagnia per tutta la primavera.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS