Mancava da oltre 50 anni il derby tra Gambarogno e Cadenazzo nella massima serie cantonale. I ragazzi di Maurizio Berriche se lo sono aggiudicati con una prestazione identica a come se la era immaginata l’ex tecnico del Sementina. Un risultato che ridisegna la classifica di 2^ ammucchiando alle spalle della compagine di Bontognali un numero di squadre che per motivi magari anche differenti possono puntare ad un torneo da promozione. Dall’Arbedo (15) al poker di squadre a quota 11 ci sono tutte le credenziali per sognare, ma anche tutte le paure di chi arranca per restarci così come quelle di chi preferirebbe che non se ne scrivesse. Si sapeva che il Cadenazzo non avrebbe recitato ruolo secondario in questo torneo.

L’inizio con due sconfitte in tre partite è servito quale necessario rodaggio per comprendere a chi non lo aveva messo in conto che tra la 3^ e la 2^ le categorie di differenza sono un paio. Il tempo di fare qualche necessaria autocritica e le due vittorie con Sementina e Malcantone hanno spianato la strada ad un trittico che avrebbe detto senza ipocrisia il valore della squadra. Ai pareggi con le blasonate Arbedo e Paradiso ha fatto seguito la vittoria a Magadino contro la capolista Gambarogno.

Adesso arriva il difficile che un po’ come un gruppo rock alla prova del secondo disco, diventa inevitabilmente quello di giocare per il posto che si occupa in classifica con tutta la responsabilità del caso.

Il campionato ha inoltre ritrovato in pochi giorni quella protagonista che tutti si aspettavano dall’inizio. Cancellando il Balerna dalla Coppa Ticino e dai paraggi del podio in campionato, il Paradiso di Andrea Lanza ha caricato i colpi che serviranno da qui al secondo weekend di novembre per piazzare l’attacco a Fort Apache.

Il sesto centro stagionale di Gianluca Iaconis ha dato continuità alle credenziale del bomber che lo scorso anno con la maglia del Novazzano dominò la scena con le sue 20 reti.

Numeri e mezzi sono dalla parte dei biancoverdi che hanno forse pagato più delle loro stesse colpe alcuni episodi specifici di partita e che oggi sperano di aver capito tutto di ciò che serve per vincere questo campionato.


Seguici e metti mi piace qui:
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS