RANCATE – Avanti 2-0 grazie alle reti di Pasini (3′) e Rocca (22′), il Paradiso inizia come meglio non avrebbe potuto la sua rincorsa alla capolista Novazzano, attesa a Pian Scairolo da una partita da “imprevisti” contro il Collina. E se il risultato della capolista (battuta per 1-0 da una rete di Matteo Apicella a dieci minuti dal termine) avrebbe consentito alla squadra di Lanza di portarsi a meno quattro, ecco che l’importanza dei tre punti risultava ancor più fondamentale per mettere un po’ di pressione alla squadra di Ardemagni.

E’ finita invece con il Rancate di Amedeo Stefani capace di rimontare due goal e di godersi un momento di grande soddisfazione (magari anche di rivincita personale) grazie alla doppietta di Maki (Foto archivio CHalcio) che ha messo a segno il 2-2 a tempo abbondantemente scaduto su calcio di rigore. Cose che possono capitare, che nulla aggiungono alla situazione di classifica del Rancate – praticamente in 3^ Lega – e che non cambiano niente nel giudizio finale di un Paradiso capace di giocare un campionato da protagonista e ad un soffio dall’averlo messo in discussione.

Il Novazzano è dunque promosso in 2^ Interregionale dove prenderà il posto del Castello, mantenendo probabilmente identico (salvo pasticci di Ascona, Vedeggio, o di graditi “miracoli” del Taverne) il numero delle ticinesi per la prossima stagione.

Nel pomeriggio da segnalare anche la vittoria di grande orgoglio del Giubiasco (3-0 al Sementina) ed il 5-1 con il quale il Minusio (Minelli (2), Flena, Sanchez, Blanco) ha battuto il Gambarogno (Perri). Risultati questi che cambiano poco in ottica classifica.