In ritardo del recupero tra Collina e Morbio, la 23^ giornata di 2^ lega offrirà un interessante Balerna-Vallemaggia che si giocherà nel tardo pomeriggio alle ore 17.00 al Comunale. L’interrogativo numero uno è tutto nelle condizioni psicofisiche della squadra di Schiavon che in queste settimane ha giocato a ritmo intenso e ad alta concentrazione mentale una serie di partite tutte impegnative. Come ha ben sottolineato Livio Bordoli nel contesto di una chiacchierata informale, il Vallemaggia è una squadra bene organizzata ed assortita che specie sul proprio campo diventa quasi impossibile da superare. Punto di vista che va logicamente ad impreziosire la vittoria del Losone nella semifinale di Coppa, ma che rende merito ad una delle protagoniste assolute di questo 2017. Non sarà probabilmente semplice ripetere una grande prestazione contro un Balerna che il Crus ha via via trasformato in una miniatura tikitaniana con quel a volte ossessivo possesso palla che finisce inevitabilmente per portare a soluzioni che colgono impreparate le avversarie. Nella partita di domenica scorsa contro il Rancate – tolte le sbavature difensive che ne hanno leggermente sminuito la prestazione – la squadra ha fatto bene e specie davanti si è visto qualcosa di “raro” per una categoria come la 2^.

A poche centinaia di metri di distanza si giocherà Rancate – Paradiso che per l’ex Amedeo Stefani rappresenta forse l’ultima spiaggia per cercare di mettere una mano sul treno in fuga della salvezza. Oggettivamente complicata la partita dei giovani momò che molto bene hanno fatto a Balerna ma che troveranno una squadra in grandissima forma come quella di Lanza: difficile pensare che proprio ora il Paradiso non voglia pensare ad un passo falso del Novazzano per far sentire sul collo un fiato tutt’altro che sopportabile.

La capolista giocherà alle 19.00 a Pian Scairolo, reduce dal pareggio di mercoledì nel derby con il Morbio: anche per i luganesi vale più o meno il discorso fatto per il Rancate come a voler dire che se i pronostici fossero rispettati, da questa sera la lotta per la salvezza potrebbe essere discorso obsoleto.

Il programma sarà completato dalle gare Giubiasco-Sementina e Minusio-Gambarogno (oggi) e da Losone-Arbedo e Malcantone-Morbio (domani). Ai Saleggi il Losone rischia di scendere in campo particolarmente acciaccato e rimaneggiato offrendo così all’Arbedo l’opportunità di allungare in classifica: del resto a Bordoli importa principalmente recuperare al meglio la condizione della squadra ed il maggior numero di giocatori possibile per giocare una finale di Coppa con grande chance di alzare il trofeo.

Compito non impossibile per il Giubiasco contro un Sementina tutto sommato tranquillo ma assolutamente indisponibile a regali: le motivazioni e la disperazione potrebbero consentire ai bellinzonesi di partire con un piccolo vantaggio.