Nonostante la matematica promozione in Seconda Lega sia stata già raggiunta, il Cadenazzo di mister Guggia non cala di intensità, e rifila un poker a un Monte Carasso che ha provato a portare a casa un risultato di prestigio, ma che alla fine si è dovuto arrendere alla maggior qualità degli uomini di mister Guggia. La pioggia, non ha ostacolato le belle giocate: su tutte, il secondo gol di Viola, realizzato di tacco… I padroni di casa hanno avuto il merito di non mollare, chiudendo il primo tempo in parità – con Monighetti che ha risposto al primo gol di Viola – ma nella ripresa il Cadenazzo ha messo i 3 punti in cascina con la magia del bomber dominicano, il penalty realizzato da Teixeira e la rete da opportunista di Emini. Nel finale il gol di Murrone rende meno amaro il risultato per la squadra di mister Togni.

Il fatto che i rossoneri giochino con intensità, nonostante l’avvenuta vittoria del campionato, fa sicuramente bene alla classifica: ricordiamo infatti che il Cadenazzo sarà anche “arbitro” della lotta salvezza, visto che nelle due giornate affronterà le pericolanti Blenio e Rorè.
Giocare sempre al massimo sarà il modo migliore per onorare ulteriormente un campionato vinto con merito.

US Monte Carasso – FC Cadenazzo 2-4 (1-1)
Reti: 11′ Viola; 27′ Monighetti; 51′ Viola, 74′ Teixeira (rig), 79′ Emini; 88′ Murrone