Non è bastata al Lodrino la generosa prestazione offerta contro l’Ascona 2 per uscire dal Comunale con un risultato utile a muovere la classifica. I ragazzi di René Wegmüller sono scivolati al penultimo posto della classifica a due lunghezze dal Tegna e con due punti in più del Bodio, squadre anch’esse sconfitte nel fine settimana. Sul momento molto complicato dei gialloneri abbiamo sentito Mario Ruberto:

” A Tegna, ci siamo presentati con 12 uomini (l’unica riserva era un portiere infortunato!). Ci siamo trovati due volte in svantaggio poi abbiamo trovato il pari nei minuti di recupero per un risultato a mio parere più che meritato. Palla al centro, lancio lungo tra la difesa ed il portiere, quest’ultimo prova ad uscire, ma l’attaccante più veloce di tutti trova un pallonetto che regala la vittoria ai padroni di casa al 94esimo! Peccato! Poi ad Ascona eravamo addirittura in 11 contati con un difensore nel ruolo di portiere. Siamo stati davvero eccezionali contro la seconda della classifica portandoci per ben due volte in vantaggio. Poi, complice un po’ di stanchezza ed un arbitraggio tutt’altro che decente hanno permesso alla squadra di casa di pareggiare e di segnare il 3-2 a tre minuti dalla fine. Ad oggi ci ritroviamo con ben sette giocatori infortunati. Credo che con la rosa completa la storia potrebbe essere molto diversa”.

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS