Intervistato al termine dell’amichevole con il Chiasso da Radio Fiume Ticino, il Presidente Righetti ha manifestato tutta la propria fiducia in vista della nuova stagione che i granata hanno iniziato giocando già due amichevoli con Chiasso e Novazzano agli ordini del nuovo allenatore Luigi Tirapelle. Lanciata la campagna abbonamenti – dalla quale ci si attende quel sostegno morale in grado di convincere la società di essere sulla strada giusta – ci si gode l’arrivo di Facchinetti da Sciaffusa e ci si augura di riuscire a potenziare in tempi brevi anche il reparto offensivo.

Su questo argomento il Presidente è stato molto chiaro: “Dopo la partenza di Stojanov ci siamo ritrovati con il solo Magnetti a dover reggere sulle proprie spalle il peso dell’attacco. Se ci sarà ancora un arrivo, faremo volentieri uno sforzo economico per una buona punta, ma non siamo intenzionati a buttare via soldi. Se ne vale la pena coglieremo l’opportunità. L’importante è essere convinti della nostra forza a prescindere: Tirapelle è uno che spinge molto sulla costruzione di un bel gioco. I giocatori per poterlo fare li abbiamo”.

Sull’esito della stagione da poco conclusa, Righetti è stato altrettanto chiaro: “Non avevamo alcun assillo di dover conquistare la promozione al primo tentativo. La nostra filosofia è quella di non fare un passo più lungo della gamba. Ci riproveremo, ma sempre con quella positività che ci contraddistingue oltre l’essere negativi per una delusione. Ora mi auguro una grande campagna abbonamenti che dimostri a tutto il Ticino che non siamo secondi a nessuno”.