La scelta del FC Chiasso di esonerare Giuseppe Scienza resta oggetto di approfondimento. Vero che queste ore hanno spazzato via l’argomento capace di tenere banco da martedì scorso, ma le vicende della società hanno finito per accaparrarsi la scena. Una delle costanti nell’ultimo decennio di storia del FC Chiasso è stata l’incertezza societaria. Lo zoccolo duro degli appassionati ha retto l’urto della retrocessione, si è riorganizzato dopo la delusione di un mancato immediato ritorno in Challenge League ed infine ha dovuto fare i conti con una seconda inattesa costante (quella del dopo Ponte e del dopo Bordoli) relativa alla scelta di allenatori che non sono mai riusciti a farsi “piacere” fino in fondo.

Baldo Raineri – ultimo di una lunga scelta di tentativi – ha tutto da perdere e poco da guadagnare: almeno nell’immediato. Il Wil – prossimo avversario dei rossoblu – non vince dal 23 ottobre e ha conquistato 5 punti nelle ultime 16 partite: meno di quelli che gli saranno probabilmente tolti tra qualche giorno. Non battere il Wil è una possibilità anche se nessuno osa pensarlo.

Giuseppe Scienza ha lasciato una squadra all’ultimo posto e pur non avendo assolutamente nulla da rimproverarsi, dovrà considerare (se lo vorrà) il risultato del confronto di domenica pomeriggio come un segnale positivo o negativo della scelta societaria. Cosa si sia mosso davanti o dietro lo spogliatoio, in questo momento dovrebbe restare distante dalle necessità dei calciatori. Non ci interessa quali accordi vi siano con il nuovo allenatore e nemmeno cosa accadrà della società FC Wil 1900. Ci interessa magari capire perchè da qualche giorno Scienza sia diventato improvvisamente un cretino, quando fino a qualche settimana fa era considerato da tutti come il perno indiscutibile per traghettare la squadra alla salvezza.

Sono questi i misteri del calcio che per certi verso cominciano a stufare. Dovremmo un po’ tutti preoccuparci di giudicare quello che vediamo sul campo lasciando perdere alibi ed attenuanti. Invece, finiremo per aver già scritto prima della partita il nostro commento: Raineri salvatore della baracca in caso di vittoria o pirla in caso di sconfitta. Scienza da riassumere immediatamente in caso di risultato x2 o da dimenticare in fretta in caso di vittoria. Idem dicasi per i giocatori che a seconda del risultato potranno essere considerati come quelli che hanno firmato l’esonero di Scienza o quelli che hanno remato contro il nuovo allenatore. E’ il calcio. E’ la vita. Forse (anche) per questo che a certi livelli e in certe piazze il pubblico sia in costante diminuzione. Forse.

Seguici e metti mi piace qui:
LinkedIn
Whatsapp
RSS
Seguici via Email
YouTube