Quarta sconfitta esterna stagionale rossoblu al Brügglifeld: risultato che non fa una piega.

Serata completamente da dimenticare per il Chiasso nella suggestiva cornice del vecchio impianto argoviese, evidentemente colpito dai primi eventi atmosferici invernali. Senza Said e Soumare (non convocati) così come i “misteriosi” Bilinovac ed Hamadi, la squadra di Abascal è stata colpita a freddo da una giocata da ping pong dell’Aarau che la complicità della difesa ha contribuito a rendere fin troppo utile all’esperto ex Ciarrocchi che pur correndo qualche rischio ha infilato il suo 48esimo centro in Challenge League.

Se mai il Chiasso avesse pensato di reagire non è stato semplice da intuire: le condizioni del campo e l’atteggiamento tattico della squadra di Jurendic non hanno permesso ai rossoblu di giocare la solita partita e dopo il primo tiro in porta di Josipovic è arrivato il raddoppio in situazione praticamente simile a quella dell’uno a zero: ancora più semplice per Bobo Ciarrocchi fare 2-0 e mettere a referto il 57esimo goal in SFL.

Nella ripresa sono finiti anzi tempo negli spogliatoi a distanza di dieci minuti prima Martignoni (50′) e poi Yapi (60′), ma la vittoria degli argoviesi non è mai stata messa in discussione. A venti minuti dal termine è arrivata anche la terza marcatura: già in rete in Coppa Svizzera, Michael Perrier si è tolto la soddisfazione di tornare al goal anche in campionato a pochi giorni dal 20esimo mese di astinenza. Il 28enne centrocampista vallesano aveva infatti segnato il suo primo ed unico goal con la maglia dell’Aarau il 10 aprile 2016 contro il Winterthur: decisive nella circostanza le volontà di Rossini e Ciarrocchi di confezionare per il compagno una palla lavorata con grande altruismo.

C’è mancato poco che arrivasse anche il poker, ma l’azione personale dell’ottimo Vasar che avrebbe permesso a Rossini di partecipare alla festa è stata sventata da Russo, non solo in questa circostanza il portiere del Chiasso ha messo una pezza nella serata allegra dei compagni.

La sconfitta del Rapperswil a Wil cambia poco o nulla in classifica. Il Chiasso resta comunque 9 punti avanti ai sangallesi con la nota stonata di una differenza reti passata ora in negativo. L’Aarau ha conquistato la quarta vittoria in campionato (la terza al Brügglifeld) portandosi a meno due dai ticinesi. Hanno assistito all’incontro 2208 spettatori con buona rappresentanza di supportrs rossoblu.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS