Il buio continua in casa argoviese: al Brügglifeld  sarà tornata pure la luce, ma la squadra dell’Aarau è invece rimasta a brancolare nel buio più totale. Gli argoviesi  ancora una volta hanno tradito, questo è il termine giusto, gli appassionati – ben 3276 – accorsi a sostenerla in questo incontro pur difficile conto il lanciatissimo Servette.
La supremazia nel possesso palla non sta a significare che Schällibaum e i suoi hanno dominato i ginevrini, tutt’altro: le azioni più pericolose le hanno avute i ragazzi di Kodro, che avrebbero potuto rientrare a Ginevra con un bottino più pesante.
Per l’Aarau è arrivato il momento dei bilanci: con 36 punti, lontano dalla promozione e dalla retrocessione., è forse già giunto il momento di programmare la prossima stagione a partire dall’allenatore, che onestamente ha fallito.

Il Servette è invece un fenomeno – positivo – da studiare: dopo il cambio alla guida tecnica, i granata non hanno più perso: 7 vittorie su 7 partite e questa volta non ha segnato Nsame. Anche questa è una notizia.

Aarau – Servette 0-1 (0-1)
13′ Cespedes