CHIASSO – Nella ventosa serata di ieri al Riva IV, di fronte a 540 spettatori, il Chiasso dopo un primo tempo francamente bruttino, in cui ha subito la manovra del Wil, nella ripresa ha cambiato registro ed iniziato a dare spettacolo creando occasioni da rete in serie che avrebbero potuto portare ad un risultato finale molto più ampio del già roboante 3-0.

Anche in questa occasione i cambi di Abascal si sono rilevati azzeccati e, complice anche un cambio di attitudine richiesto nella pausa, nel secondo tempo i rossoblu hanno letteralmente preso a pallate i san gallesi ricevendo molti applausi dalle tribune.

In questa classica partita da “prima e dopo”, come detto in precedenza, riguardo ai primi 45’ minuti vi è davvero poco da dire. L’unica nota di riguardo è la rete annullata, al centrocampista del Wil Maroufi al 14’, per posizione di fuorigioco con il Chiasso spesso in difficoltà sulla corsia difensiva di destra dove Krasniqi e Delli Carri hanno avuto qualche problema di troppo con la costante assenza di Bilinovac dalla manovra rossoblu che lo porterà a restare negli spogliatoi alla fine della prima frazione.

Al rientro dalla pausa si è capito subito che la musica sarebbe cambiata ed al 60’ è arrivata la rete di testa di Farrugia, corner battuto da Padula, con il quale il maltese è andato in rete per la terza volta consecutiva, sempre di testa e sempre sbloccando il risultato.

Nel proseguo vi è stata la sagra del gol sbagliato con il nervosissimo Ceesay, vicino al cartellino rosso per doppia ammonizione, assoluto protagonista in diverse occasioni.

Fortunatamente all’81’ l’ennesima conclusione di Ceesay si è stampata sul palo con Soumah lesto a ribadire in rete, 2-0 e rete dell’attaccante guineano in campo usufruendo dell’effetto sospensivo della squalifica in attesa del secondo ricorso presentato dai rossoblu.

In pieno recupero vi è stata gloria anche per il giovane Fatkic, da poco subentrato al posto di Said, che ha firmato il 3-0 finale con una bella conclusione rasoterra a tu per tu con il portiere dopo essere stato ben imbeccato da Soumah.

A fine partita Abascal si è detto soddisfatto per il gioco espresso nella ripresa concordando invece con i giornalisti riguardo la mancanza di pressione nei primi 45’ minuti.

Rossoblu che sono ora attesi da due trasferte, sulla carta abbordabili, all Niedermatten di Wohlen ed alla Schutzenwiese di Winterthur dove dovranno cercare di strappare altri punti da mettere in cascina prima dell’impegno di coppa del 17 settembre al Riva IV contro i campioni in carica del Basilea.

FC CHIASSO – FC WIL 3-0 (0-0)

Reti: 60’ Farrugia (1-0), 81’ Soumah (2-0), 90’ + 4’ Fatkic (3-0)

FC CHIASSO (4-3-3) Russo; Krasniqi, Delli Carri, Martignoni, Belometti; Abedini, Rey, Said (73’ Faktic); Padula, Bilinovac (46’ Ceesay), Farrugia (79’ Soumah).

All. Abascal.

A disposizione: Mossi, Ramcilovic, Charlier, Soumare.

FC WIL: Baumann, Goncalves, Lekaj, Atila, Schallibaum (66’ Breitenmoser), Muslin, Stillhart, Maroufi (49’ Kucani), Vonlanthen, Keller (66’ Savic), Cortelezzi.

All. Funfstuck.

A disposizione: Freid, Scholz, Latifi, Pugliese.

Arbitro: Luca Gut.

Assistenti: Jonas Erni e Mirco Burgi.

Quarto ufficiale: Simona Ghisletta.

NOTE: Stadio Riva IV, spettatori 540. Ammoniti: 25’ Farrugia (C), 29’ Cortelezzi (W), 52’ Ceesay (C), 77’ Padula (W), 81’ Soumah (C), 89 Lekaj (W). Corner 7 – 3. Fuorigioco 1 – 2. Tiri in porta 11 – 3. Tiri fuori 14 – 5. Possesso palla 57% – 43%.

Assenti Chiasso: Urbano, Bellante, Nilovic (infortunati), Monighetti e Franzese (non convocati).

Assenti Wil: Lombardi, Sacirovic, Huber (infortunati), Audino e Roesler (non convocati).

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS