WOHLEN – Su questo stesso campo, poco più di nove mesi fa il Chiasso ottenne la sua prima vittoria esterna del campionato grazie ad una doppietta di Deniz Mujic. L’attaccante numero 32, autore di 6 reti nel corso del campionato, non figura nemmeno nella lista dei convocati insieme al capitano Regazzoni. E’ un Chiasso tanto diverso da quello della quarta giornata con soli 3/11esimi di squadra titolare di allora (Monighetti, Simic, Urtic).

Partita bruttina nei primi 15′, poi gradualmente il Wohlen prende il possesso del pallone senza tuttavia riuscire a procurare una sola azione degna di essere annotata. Sul taccuino finisce invece un feedback sulla condizione atletica impresentabile di Igor Tadic che nulla ha a che vedere con il giocatore che (forse) tutti ci ricordiamo.

Il Chiasso trova il goal come il sole all’improvviso quando Simic recupera con grande generosità una palla destinata a fondo campo e la mette in mezzo cogliendo di sorpresa Kiassumbua e la difesa argoviese: il tocco in rete da mezzo metro di Said è la cosa più semplice del calcio (32′). Gran festa rossoblù con Bellante andato addirittura a festeggiare fino alla panchina. Poco prima della rete Gabriele sostituisce l’infortunato Bicvic con Seferi. Dopo il vantaggio del Chiasso non è successo più nulla fino al termine di un primo tempo tutto sommato noioso.

La ripresa si apre con la prima buona occasione dei padroni di casa con un tiro di von Niederhäusern fuori di un soffio.

Il resto dell’incontro vede un Wohlen più propositivo, ma il Chiasso tiene bene il campo e mostra maggior volontà del suo avversario. La motivazione dei rossoblù è quanto di più evidente nel contesto di un secondo tempo che ha comunque annoiato tanto quanto il primo. Grande festa a fine partita nel clan ticinese per una salvezza praticamente raggiunta sul campo ed indipendentemente dalle vicende altrui. Chiasso che anche stasera è stato seguito da un discreto gruppo di tifosi.

FC Wohlen – FC Chiasso 0:1  (0:1)

Reti: 32′ Said 0:1.

FC Wohlen: Kiassumbua; Hajrovic, Stahel, Loosli; von Niederhäusern, Foschini (63′ Marjanovic), Bicvic (35′ Seferi), Kamber; Schultz, Tadic (76′ Giampà), Dangubic. All. Gabriele.

A disposizione: Tahiraj, Muslin, Kleiner, Schmid.

FC Chiasso: Bellante; Urtic, Delli Carri, Monighetti, Belometti; Abedini (90’+2′ Selmanaj); Said, Simic; Padula (70′ Palma), Marzouk, Gui (58′ Lokaj). All. Raineri.

A disposizione: Di Lauro, Rauti, Manfreda, Fekete.

Note: Niedermatten, Wohlen – 428 Spettatori – Arbitro: Tomasz Superczynski – Wohlen senza Castroman (squalificato), Pagliuca, Graf, Pacar (infortunati), Minkwitz, Abegglen, Lotti (non convocati). Chiasso senza Guatelli, Cinquini (squalificati), Mitrovic, Nilovic, Ramadani (infortunati), Kandiah, Ivic, Hiwat, Regazzoni (non convocati). Ammoniti: 32′ Stahel, 73′ Palma, 78′ Hajrovic, 90’+4′ Simic.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS