Categoria: Super League

Constantin, parte il ricorso: è complotto …

Oggi è il giorno in cui Christian Constantin presenterà appello al Tribunale della Swiss Football League a seguito della multa comminatagli (100.000 franchi svizzeri) e dell’interdizione a recarsi negli stadi (per 14 mesi).La pena è riferita alle percosse che il presidente vallesano rifilò al consulente di Teleclub Fringer a Cornaredo la sera del 21 settembre. La linea difensiva di Constantin si baserà sul fatto che non sia stato chiamato a testimoniare e che a suo avviso la decisione della Commissione Disciplinare della SFL è stata influenzata da alcuni articoli parziali apparsi sul Blick (giornale che sempre secondo il proprietario...

continua qui..

RSL: Uli Forte un clone di Antonio Conte?

E se fosse lo Zurigo la vera sorpresa di questo campionato? Siamo partiti un po’ tutti con la convinzione che lo Zurigo poteva essere il disturbatore delle grandi, ma probabilmente non fino a questo punto: in lotta per il titolo di campione svizzero. Personalmente ho messo i tigurini tra il quarto e quinto posto della classifica finale. Giudizio che partiva da una rosa non proprio all’altezza della Super League o meglio non all’altezza dei bernesi e dei basilesi. La squadra del presidente Canepa dopo undici partite ha perduto solo una volta proprio contro i nemici storici: il Basilea. In quella partita...

continua qui..

Power Ranking RSL: Losanna sugli scudi!

Power ranking della undicesima totalmente stravolta rispetto alla decima giornata. 1.LOSANNA. Solo a metà settembre si celebravano i funerali del Losanna e del suo allenatore Celestini. Oggi i vodesi non solo non sono più i primi indiziati per la relegazione, ma possono godere di fiducia nei propri mezzi. La vittoria contro l’YB di sabato sera è stata qualcosa di più di un’iniezione di fiducia. Bravi 2.BASILEA. Cosa dobbiamo dire. Ha giocato Ajeti: ha segnato. E’ entrato Itten: ha messo la firma sulla quarta rete. Wicky sorridente, distacco diminuito sui bernesi. Cosa poteva chiedere di più alla viglia di una...

continua qui..

Rapp: la sconfitta fa male, ma lui è inarrestabile!

Nonostante il cocente rovescio interno per 3-1 con lo Zurigo, c’è una piccola soddisfazione per Simone Rapp.Il bomber ticinese continua a segnare e con il gol odierno sul preciso assist di Costanzo ha raggiunto quota cinque in campionato. Addirittura, se al 28’ del primo tempo della sfida contro gli zurighesi, l’assistente di linea non avesse sbandierato un fuorigioco inesistente, il 25enne di Cugnasco avrebbe potuto mettere a segno una doppietta e magari dare una svolta diversa alla contesa. Meno in palla del solito l’assist-man dei biancorossi dell’Oberland bernese, Matteo Tosetti, che ieri si è limitato a percorrere la fascia...

continua qui..

RSL: Campionato vivo e con emozioni!

Il calcio vero è emozione pura e scatena sentimenti. Il campionato di massima divisione è rilanciato, quando sembrava sul punto di ucciderlo lo Young Boys è scivolato a Losanna e le inseguitrici ne hanno subito approfittato. Il Basilea ha travolto il Lugano e lo Zurigo è andato a vincere sul campo del Thun. Non è finita. Anche il San Gallo ha espugnato il Tourbillon e così è tornato in corsa anche Contini Ma il campionato di Super non è appassionante solo in testa, ma anche in coda. Tre punti separano il Lugano dalla coppia Thun/Lucerna. Il GC, solo venti...

continua qui..

Lugano, l’incubo continua (e non ha intenzione di finire)

La quinta sconfitta consecutiva patita in campionato con una differenza reti che recita -14 (!), con 1 sola rete segnata contro il Sion e ben 15 subite, ha ulteriormente confermato che il Lugano patisce, e tanto, quando va sotto nel punteggio Come se non bastasse, la mancanza di determinazione, di coraggio, di autostima, di voglia di “mordere il campo” (e chi più ne ha più ne metta) risultano essere fattori fondamentali per determinare il corso di una partita. Prendiamo ad esempio quella disputata ieri sera dalla squadra di Pier Tami, che nel dopo-partita, per la prima volta, punta (giustamente)...

continua qui..

RSL: YB battuto, il Losanna fa festa!

Preoccupante passo indietro dello Young Boys. Battuto nei minuti di recupero da un Losanna dominato per 75’: i primi trenta e tutto il secondo tempo tranne i due minuti di recupero concessi dall’arbitro Fahndrich. Il dominio dei gialloneri è stato sterile, piuttosto creato dal comportamento di un Losanna frenato da un timore reverenziale per la prima mezz’ora di gioco, poi quando ha capito che si poteva osare l’ha fatto trovando la via della rete. Il vantaggio doveva galvanizzare i padroni di casa e mettere il fiatone agli ospiti. Tornati in campo dopo la pausa i gialloneri sono stati i...

continua qui..

Lugano, Tami: “La mancanza di determinazione? I ragazzi dovranno spiegarmela!”

Al termine dell’ennesimo tonfo (il quinto di fila in campionato) mister Pierluigi Tami analizza la (non) prestazione dei suoi ragazzi “Stasera sono davvero deluso. Dobbiamo cambiare registro, subito. Abbiamo avuto un atteggiamento passivo”. “La più grande amarezza è il fatto che la squadra ha perso tantissimi duelli. Questo è il fatto più grave, perché si può parlare di tattica e quant’altro, ma dal punto di vista agonistico non ci sta che il Basilea abbia più determinazione del Lugano. Siamo noi che dobbiamo salvarci e non il contrario. Quindi, pretendo d’ora in poi un’altra attitudine”. “Sono i giocatori che devono...

continua qui..

Seguici e metti mi piace qui:

Per i mister di Chalcio.com

Collaboratori esterni

Archivio

close

Se ti piace il sito, condividi: