Tre sconfitte, sette gol presi, due fatti: zero punti. Per Basilea, Lugano e YB un’Europa nerissima. Solo l’YB non è stato umiliato. Mettiamoci pure che le avversarie non erano certo di livello eccelso. Campionato russo, ucraino e ceco non possono essere considerati campionati a livello di Spagna, Inghilterra e Germania. Nonostante ciò le tre “europee” sono state superate senza se e senza ma.

La qualificazione per tutte e tre è fortemente a rischio. Nei prossimi 180’ devono giocarsi il tutto per tutto e vincere partite con avversari importanti per centrare la qualificazione al turno successivo. Arduo e complicato.
Dovrà essere ancora una volta la Nazionale a riscattare il calcio elvetico. La prossima settimana i rossocrociati si giocano il tutto per tutto nello spareggio contro l’Irlanda del Nord per poi essere della festa Mondiale a giugno in Russia. Non si deve pensare neanche un minuto a un clamoroso fallimento significherebbe un disastroso passo indietro del nostro calcio.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS