Constantin reagisce alla multa di 100.000 franchi e alla squalifica di 14 mesi comminatagli dalla SFL in tipico stile Constantin. Infischiandosene e preannunciando una lunga battaglia legale.Il presidente del Sion non ha nessuna intenzione di saltare la sfida contro il San Gallo di domenica. “Perché non dovrei esserci? Sono inquilino del Tourbillon. Se mi dicono di non andare a dormire a casa mia, ci vado lo stesso, no?”, incalza il 60enne in un’intervista rilasciata al Matin.

Il proprietario del club biancorosso contesta duramente la decisione della Lega con queste parole: “Mi viene da ridere; ne prendo atto, ma nulla più. La Commissione ha dimostrato la sua incompetenza. Non sono stato nemmeno convocato per essere ascoltato. Vogliono la guerra e avranno la guerra, vedremo alla fine chi sarà ancora in piedi. Pagare la multa di 100’000 franchi? Vedremo chi pagherà chi…”

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS