Il primo giorno della settimana è coinciso con il ritorno in campo per i ragazzi della rosa bianconera

In questo lunedì il gruppo è stato diviso in due: i titolari del vittorioso incontro di San Gallo hanno svolto, come da prassi, una seduta defaticante per eliminare le numerose tossine accumulate sul terreno del “Kybunpark”. I tre sostituti e chi non ha disputato la partita si è impegnato in una doppia sessione con allenamento il mattino e amichevole con la formazione Under 21 il pomeriggio.

All’orizzonte c’è già l’impegno di UEFA Europa League contro gli israeliani sull’Hapoel Beer Sheva, in programma giovedì sera alle 19:00 a Lucerna. Il match, valido per la 5a giornata del Gruppo G, sarà il crocevia per ciò che concerne il cammino europeo dei bianconeri e, al fischio finale, dirà se ci saranno ancora possibilità di superare il turno oppure se l’esperienza a livello continentale sarà agli sgoccioli. Questo, però, è un pensiero che verrà fatto verso le 21 di giovedì. Il presente dice che bisogna preparare al meglio il confronto contro la formazione che aveva battuto i ticinesi (con il minimo scarto) all’esordio di metà settembre.

Il successo conquistato nella Svizzera Orientale – che ha prolungato a quattro la striscia di risultati utili consecutivi in Super League – non può che aver avuto il merito di infondere nei ragazzi ulteriore fiducia nei propri mezzi. Una fiducia ritrovata esattamente in campo europeo, con la bellissima vittoria casalinga contro i cechi del Viktoria Plzen. Per il secondo degli otto impegni che precedono la sosta invernale, mister Pierluigi Tami può di che essere soddisfatto dell’andamento, in fatto di prestazioni e risultati, dei suoi protetti. Non a caso, il tecnico si era sempre mostrato tranquillo anche nei momenti bui. Un aspetto ben metabolizzato dalla truppa a sua disposizione. In caso contrario, non ci sarebbe stata la svolta attesa.

Questo pomeriggio, i titolari di due giorni or sono hanno iniziato la loro seduta con una serie di esercizi aerobici e atletici alternati a corsa leggera, per poi proseguire con il classico torello. La continuazione si è avuta con un giro-palla collettivo, in cui l’intensità è aumentata man mano che trascorrevano i minuti. La nota lieta è il rientro a tutti gli effetti di Domen Crnigoj, assente per circa tre settimane a seguito dell’infortunio patito contro il Lucerna: il suo ritorno alle competizioni dovrebbe essere dunque vicino.

Il test amichevole con l’Under 21, che milita in Seconda Lega Interregionale, è stato un buon galoppo per i giocatori finora meno utilizzati. Per la cronaca, la sfida – disputatasi su due tempi da 30 minuti ciascuno – si è chiusa con il punteggio di 4-1 a favore dei ‘pro’, andati una prima volta in rete con Antonini Culina nel corso della prima parte di gioco. I giovani bianconeri sono però riusciti a pareggiare grazie a un pregevole pallonetto da distanza siderale di Emerson a inizio ripresa. Una decina di minuti dopo una traversa colpita da Mattia Bottani è giunto il punto decisivo di Radomir Milosavljevic che ha di fatto chiuso la contesa prima della rete di Younes Bnou Marzouk e del secondo gol dello stesso centrocampista serbo. Da segnalare che Goran Jozinovic e Carlo Manicone hanno giostrato nelle fila dell’U21.

Lo staff tecnico ha programmato due allenamenti prima della partenza per la Svizzera Centrale, che avverrà mercoledì pomeriggio. Domani mattina i ragazzi si ritroveranno alle 11:00, mentre mercoledì alle 14:00. In serata, mister Tami e il centrale ticinese Fulvio Sulmoni si dedicheranno alle domande dei giornalisti nella conferenza stampa pre-partita programmata dalla UEFA.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS