Avviandosi verso Cornaredo, se si tiene le orecchie ben aperte, la domanda che rimbalza più di tutte è la stessa. E merita una riflessione. Presi in considerazione i problemi di fertilità della compagine di Tami, risalita in classifica grazie ai tre punti ottenuti nella tana del GC per merito della rete di Sulmoni (difensore), non può che sorgere spontanea. “Perché non Manicone?“.

L’attaccante classe 1998 ha già ampiamente dimostrato di essere dotato del ricercato “killer instinct“, caratteristica attualmente mancante nel parco attaccanti di Pier Tami. Lo ha dimostrato facendosi spazio tra i grandi al Torneo di Viareggio conquistandosi a suon di gol l’ambito Premio Golden Boy, destinato al miglior giocatore del più importante torneo riservato alle giovanili.

Anche i numeri sono dalla parte di Manicone. Fatto eccezione per il singolo minuto contro il San Gallo, al giovane attaccante sono bastati solo 24′ contro il Bassecourt per far rendere l’idea del potenziale a disposizione. Poi, solo nebbia.

Con la U21 bianconera ha continuato a spedire frecce con destinazione Pier Tami, ma nulla. Le quattro reti in sette partite non sono state prese in considerazione dall’allenatore bianconero che, nulla ha bisogno se non un attaccante in grado di spaccarti la partita.

Per rendere meglio l’idea, in cima alla classifica dei marcatori interna troviamo Davide Mariani dall’alto delle sue tre reti, ma il talento ex Sciaffusa non occupa la posizione di prima punta, in coabitazione con Alexander Gerndt, giunto a Cornaredo per assicurare reti e finora rimasto a rilento con una media di una rete ogni 323 minuti di gioco, Coppa Svizzera ed Europa League compresi. Simile il rendimento del brasiliano Carlinhos, andato a bersaglio tre volte in Super League, due in Coppa Svizzera e due in Europa League.

Carlo Manicone aspetta (im)paziente la sua occasione, con la consapevolezza di poter essere un’arma in più per questo Lugano e non un oggetto smarrito da far finire nel dimenticatoio…

 

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS