A questo punto se ne sono accorti tutti. Impossibile giocare a nascondino o seguitare a spacciare modestia un tanto al chilo. Per colpa delle nove vittorie consecutive nel girone di qualificazione e della ribadita capacità di reazione nei momenti delicati delle partite, tutti hanno preso atto che la Nazionale Svizzera è da considerare una delle realtà più interessanti del Continente calcistico.

Lo ha capito anche il freddo e prudente CT Petkovic: è il momento di mettere le carte in tavola e di continuare non solo a crederci ,ma anche a dichiararlo pubblicamente che la Svizzera ha la voglia e la possibilità di fare risultato a Lisbona.

Per i rossocrociati, stavolta, centrare la qualificazione, nella vera e unica partita che conta, significherebbe fare un balzo in avanti nello scenario europeo. Moltiplicare l’entusiasmo, riabbracciare i molti tifosi prudenti e distaccati a causa dei troppi salti di qualità.

Nove vittorie e ventisette punti. Ma non è stato fatto nulla e sarebbe un delitto se qualcuno decidesse di dare tutto per scontato. Non lo è. Vista da fuori non vi è pericolo che  “i nostri” si possano dare arie e montarsi la testa. O peggio ancora andare a Lisbona come vittime predestinate di CR7. La forza di questo gruppo è anche nell’umiltà con cui affronta le partite oltre a una aggiunta consapevolezza di essere diventata una nazionale forte.

Il maggior merito di quanto sta accadendo lo si deve dare al suo comandante: “Petko” lo sta facendo in maniera impeccabile. E Vlado ha tantissimi meriti in questa metamorfosi rossocrociata.

Si è visto contro l’Ungheria, partita che avrebbe potuto essere insidiosa e invece sappiamo tutti come è andata. Ha creato un gruppo, ha creato una rosa che rema tutta dalla stessa parte, eliminando divisioni e certi contrasti…etnici. Adesso l’ultima tappa. Difficile, dura ma i nostri saranno della partita con lo spirito di sempre. Quello della decima vittoria!

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS