VARESE – E’ un Roberto Gatti particolarmente fragile quello con il quale abbiamo lo (scomodo) compito di fare due chiacchiere che anticipano il contenuto di una lunga intervista che pubblicheremo nei prossimi giorni. Ritornato al Comunale nell’estate del 2015, il tecnico piemontese ci racconta nel dettaglio il motivo che lo portato a prendere una decisione che lui stesso ha definito “spezza cuore”.

“Purtroppo la mia attività non mi consentirà più di essere sul campo il sabato pomeriggio. Questo è il motivo principale per il quale ho dovuto rinunciare ad un rapporto con la società che mi è entrata nel cuore. Questa sera parlerò con il Comitato per spiegare in maniera più approfondita la mia situazione che chiaramente metterà in difficoltà il Direttore (Omar croci ndr) e che va a cancellare tutto quanto ci si era prefissati fino ad una settimana fa sui programmi per la prossima stagione”.

Una scelta che spiazza più o meno tutti, proprio all’indomani del cambio di presidenza e al termine di una stagione tutto sommato altalenante…

“Sai benissimo quello che è accaduto nel corso della stagione, ma ne parleremo comunque in maniera più approfondita. Niente o nessuna offerta mi avrebbe portato via da Mendrisio se non avessi avuto un “problema” lavorativo. Si è scritto molto del mio legame con Cuscunà e del fatto che mi sarei legato a lui per una nuova avventura in Italia. Non nego di avere avuto delle ottime proposte, ma non è assolutamente per questo motivo che sono stato costretto a lasciare il FC Mendrisio”.

Impegnato nel suo lavoro quotidiano, Gatti fatica a trattenere quel sentimento di rammarico che diventa da subito nostalgia per quello che andrà a lasciare.

“ Mendrisio è la tranquillità. Mendrisio è una piazza fantastica per fare il mio lavoro. Ho passato due anni bellissimi riuscendo sempre a risolvere qualsiasi tipo di situazione e ho lavorato a stretto contatto con persone serie e passionali. Anche di questo avremo poi modo per approfondire”.

Seguici e metti mi piace qui:
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS