Si poteva pensare che Basilea e Sion potessero nascondersi in vista della finalissima di Coppa solo fra una settimana. Questa partita lascerà chiaramente dei segni in attesa del 25 Maggio.

In casa basilese nasceranno dei dubbi, in casa vallesana alcune certezze e speranze. La partita non è stata da fine campionato, anzi. Le due squadre l’hanno giocata con piglio e con la voglia di vittoria e il Basilea ci sarebbe arrivato se il tiro di Doumbia (91) non  fosse finito sul palo per un definitivo 3 a 1. Proprio i due “bomber” basilesi autori dei gol di questa sera -Janko (32’) e Doumbia(88’) –  lasceranno la squadra e la città di Basilea. I due attaccanti che insieme hanno segnato 26 gol sono stati i giocatori più criticati in questa stagione. A torto se si parla di campionato svizzero, a ragione appena sono usciti fuori dalla Confederazione.

Quando si pensava che per il Sion la partita era persa Costant ha acciuffato il pari all’ultimo minuto di recupero quando il cronometro segnava il 95’. Il Sion ha giocato concentrato, ordinato e cinico sfruttando le poche occasioni che il Basilea gli ha concesso e meritando tutto sommato il risultato del pareggio.

Il Basilea può rammaricarsi di aver sprecato occasioni evidenti, ma la notizia vera è che la squadra di Fischer non vince da tre partite. E il Sion ritrova la speranza….

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS