RSL – i top e i flop della 28esima giornata: Alioski e Elyou, e chi li prende più?

Pier Luigi Giganti
Di Pier Luigi Giganti aprile 19, 2017 11:00



I TOP

  1. Alioski: dopo un inizio di girone di ritorno complicato, il macedone è esploso e non c’è alcuna difesa che sappia gestirlo: anche contro il Thun procura una rete e ne fa un’altra. È arrivato a soli quattro gol dal capocannoniere Hoarau e l’assenza del francese gli spalanca le porte verso il titolo di miglior marcatore della Super League;
  2. Elyounoussi: il 2017 sembra essere l’anno di grazia del norvegese: con il double rifilato al Losanna arriva a quota sette negli ultimi due mesi e spiccioli. Non sono soltanto i gol a colpire, ma anche le accelerazioni che sa imprimere alla manovra basilese su entrambe le fasce;
  3. Dabbur: la zuccata con cui abbatte lo Young Boys allo Stade de Suisse dà ossigeno alla risalita delle Cavallette. L’intesa con Caio sembra ritornata quella dei vecchi tempi.

I FLOP

  1. Faivre: sul secondo punto del Lugano fa veramente una figura barbina, assolutamente inadeguata per un portiere che ha nelle braccia più di 16.000 minuti di Super League;
  2. Pasche: si fa “scherzare” da Lang sul primo punto basilese e anticipare da Elyounoussi sul secondo. Dietro la lavagna ci potrebbe finire metà squadra biancoblu – Castella e Custodio in primis – ma le sue incertezze arrivano sui primi due gol, quelli che spalancano la porta al successo dei pluri-campioni elvetici
  3. Gouiada: perde un pallone criminale sulla sua trequarti difensiva lanciando lo sprint a Kryeziu che ringrazia e porta in vantaggio il Lucerna
Scrivi un commento

Nessun commento

Ancora nessun commento

Non ci sono commenti ancora, ma poui essere primo a commentare questo articolo.

Scrivi un commento

Solo iscritti gli utenti possono commentare.

Entra/esci

Login

Condividi con i social

Previsioni meteo

Dirette e news da twitter

Archivio