LUGANO – Il 4-0 rifilato domenica al Vedeggio ha reso miglior giustizia alla classifica del Rapid. La neo promossa compagine di 2^ lega ha conquistato il sesto risultato utile in nove partite portandosi al decimo posto. Sabato prossimo, trasferta a Rancate per affrontare un Castello in buona salute e rinfrancato dalla bella vittoria ottenuta in rimonta contro il Losone. Castello-Rapid sarà una partita speciale per Omar Copelli, ex tecnico del Rapid che da questa stagione siede sulla panchina dei castellani. Il momento del Rapid lo abbiamo analizzato con l’allenatore Mirsad Shala, cortesemente a disposizione di CHalcio.com

Dopo la cavalcata vincente dello scorso anno, avete iniziato il campionato con le migliori intenzioni. Chi si aspettava un Rapid timido è rimasto deluso. Sei soddisfatto di punti e gioco che fino ad oggi avete ottenuto e dimostrato ?

” Per essere una neopromossa, in linea di massima, mi posso ritenere sdodisfatto del gioco che esprimiamo; un po’ meno per i punti ottenuti finora (10). Il rammarico più grande è di non avere portato a buon fine alcune partite dopo aver concluso il primo tempo in vantaggio. Comunque l’impatto con la seconda lega è stato buono, soprattutto considerando il fatto che alcuni nostri giocatori si trovano a confrontarsi in questa categoria per la prima volta”.

Su cosa pensi dobbiate migliorare ?

” Dobbiamo farlo nella gestione della partita: per esempio contro Malcantone e Arbedo, durante il secondo tempo, abbiamo avuto addirittura il doppio vantaggio facendoci poi raggiungere. Inoltre dobbiamo cercare di esprimerci meglio fuori casa. La rosa che ho a disposizione è buona, ma abbiamo la “coperta” cortissima: ho avuto tutti i giocatori a disposizione solo in una partita; ad inizio campionato ho dovuto far giocare diversi nostri allievi A. Di conseguenza, per il girone di ritorno, dobbiamo cercare di allargare la rosa, soprattutto per far fronte alle varie assenze che ci sono state (infortuni, lavoro, vacanza, famiglia, …ecc)”.

Giocare la domenica mattina non è uno svantaggio ?

” E’ difficile dire se sia un svantaggio o vantaggio giocare di domenica mattina; posso però affermare che finora ci siamo espressi molto bene in casa, a prescindere dall’orario della partita”.

Quali squadre (se ci sono) ti sono sembrate superiori tra quelle che hai incontrato ?

” Tra le squadre incontrate finora quella più attrezzata mi è sembrata l’Arbedo. Il Gambarogno-Contone esprime un buon calcio, ma la squadra che gioca meglio è il Paradiso, secondo una mia opinione personale; credo che le squadre che ho citato si contenderanno la vittoria finale del campionato di seconda lega”.

Per quale traguardo stagionale firmeresti in anticipo ?

“Firmerei per una salvezza tranquilla, essendo una neopromossa”.

Foto CHalcio.com : Dabormida Antonio (FC Rapid Lugano)

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS