Al presidente Angelo Renzetti non sono andate giù alcune decisioni del tecnico. Addio in vista?

Potrebbe avere dell’incredibile la storia d’amore tra il Lugano e Paolo Tramezzani, subentrato nel corso della stagione ad Andrea Manzo contro il consenso popolare del pubblico.
Eppure, nelle ultime ore il rapporto tra le parti si è totalmente incrinato. L’ex vice allenatore della nazionale albanese potrebbe addirittura salutare Lugano nelle prossime ore.
A renderlo noto è stato il vulcanico presidente Angelo Renzetti ai microfoni di Radio 3ii. “La fortuna di Tramezzani è quella di avere un contratto di lunga durata. Cercheremo la risoluzione contrattuale, altrimenti dovremo fare dei sacrifici per pagarlo lo stesso.” Ma che cosa ha fatto infuriare davvero Renzzetti? “Alcune decisioni del mister non le ho ancora digerite. Aldilà delle sconfitte contro Thun e YB, non ho mi è andata giù la decisione di portare la squadra in visita a una fabbrica. Manco fossero dei bambini delle elementari.”
Non è dato sapere se con il passare dei giorni il tifoso numero uno bianconero ritornerà sui suoi passi. Di certo, la convivenza tra Tramezzani e il Lugano è in bilico.