Nessuno può dimenticare la bella serata agostana quando Lotomba con il suo gol nei titoli di coda portò ai play-off di Champions League i suoi compagni eliminando la Dinamo di Kiev.

Questa sera ci risiamo. Non stiamo ai preliminari di Champions ma alla quarta giornata di Europa League con gli ucraini saldamente in testa con 9 punti seguiti dai ragazzi di Hutter.

Per lo Young Boys è arrivato il momento di prendersi i primi tre punti in questa campagna di Europa League. Tre partite, tre pareggi giocando però due volte in trasferte. Da questa sera inizia il girone di ritorno e sarà importante vincere: soldi, immagine, futuro in Europa League. Questi i  motivi per cui la  partita di questa sera rappresenta il salto.
Non sarà facile. Le due squadre si conoscono e potranno auto annullarsi com’è successo 15 giorni fa a Kiev, dove i bernesi avrebbero meritato qualcosina di più.

I padroni di casa però stanno vivendo un momento eccezionale, alcuni giocatori sono al top della condizione fisica e atletica: Sulejmani e Nsame sono i trascinatori. Con loro il sempre puntuale Mbabu, il preciso Fassnacht e la spina sul fianco di Assalè. Che dire di Von Bergen che pare aver ritrovato la seconda giovinezza. Proprio il centrale difensivo, con il suo compagno di reparto Nuhu, hanno tirato il fiato non essendo stati della partita contro il Sion per squalifica, mentre questa sera saranno regolarmente in campo.

Non ci sarà Sanogo squalificato dopo il poco opportuno cartellino rosso nel match di andata, ma non vi sarà turn over, troppo importante l’appuntamento per non far giocare la squadra titolare, anche se fra tre giorni è bene ricordarlo, si giocherà un match quasi decisivo per le sorti del campionato svizzero: Basilea-YB!
Hutter ha spiegato che al momento conta la partita di questa sera e solo dopo il triplice fischio dell’arbitro francese Chapron ci si concentrerà su domenica e nello stesso tempo chiede di popolare lo Stade de Suisse: servirà anche la spinta della “gente” giallonera per arrivare a importanti traguardi.

 

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
LinkedIn
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS