(c) GEPA pictures (GEPA pictures/ EQ Images)

Hutter  e le sue capacità: così si è conquistato il rinnovo

Dopo il bel pareggio contro il Basilea arrivato grazie al gol -stupendo- di Nsame la Bundesliga non solo ha puntato gli occhi verso l’attaccante franco-camerunense, ma anche all’allenatore dei gialloneri. Tant’è che il Werder Brema ha tentato Hutter presentandogli per la prossima stagione un contratto biennale. Il Presidente Greuel, fresco consigliere della Super League, ha deciso di concerto con Spycher di convocare l’austriaco e fargli firmare il rinnovo del contratto prolungandolo di un anno: giugno 2019.

Scelta dettata dalla concorrenza tedesca e anche di capacità del tecnico di Hohenems al quale vanno certamente riconosciuti meriti come quelli di una certa serenità che oggi si respira nell’ambiente bernese.

A Hutter va data la capacità della Democrazia. Con lui tutti giocano, le sue rotazioni hanno il doppio del vantaggio di tenere viva l’attenzione negli allenamenti e di schierare una squadra fresca sul piano atletico e mentale.

La capacità della Disciplina. Lo stile comunicativo, diretto, ma pacato ha trasferito la tranquillità all’interno dell’ambiente dello Young Boys. Se Hutter deve dire qualcosa lo fa con un “aplomb” tutto in stile britannico senza cercare nemici che non esistono.

La capacità di Rivalutazione. Perdendo in colpo solo  Zakaria, Mvongo e Ravet i bernesi sembravano più deboli negli undici, aspettando i giovani Van Balmoos, Lotomba, Nsame. Invece Hutter ha saputo valorizzare al meglio queste risorse rilanciando anche giocatori come Benito. E lanciando nella mischia il giovane Aebischer.

La capacità della Solidità. La prima cosa che ha fatto Hutter è sistemare la difesa. Chiedendo a Von Bergen di essere il vero leader: il capitano. La migliore difesa della Super League comincia dall’attacco. Con Assalè giocatore capace del meglio, come del peggio ma importante per il gioco del gialloneri.

Lo Young Boys oggi ha una sua identità precisa, ma con protagonisti importanti che potrebbe raggiungere quel traguardo che manca da tempo e che per scaramanzia a Berna non vogliono dire.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS