È finalmente arrivato il momento di festeggiare il primo punto del campionato per la compagine di Fransioli che lascia, meritatamente, il ruolo di fanalino di coda.

Fc Altstetten – As Gambarogno 3-3

Il momento è finalmente arrivato. Dopo quattro sconfitte consecutive, ben 18 reti incassate e 9 segnate, il Gambarogno può festeggiare il primo punto del campionato. Grazie al pareggio ottenuto contro l’Fc Altstetten, la classifica della squadra sopracenerina comincia a muoversi e – in attesa che l’Ffc Südost Zürich recuperi la quarta giornata – lascia il ruolo di fanalino di coda.

Le ragazze di Giorgio Fransioli cominciano il primo tempo nel migliore dei modi: dopo solamente due minuti dal fischio d’inizio, trovano la rete del primo vantaggio ospite. Ad aprire le marcature è il tap-in vincente di Vanessa Alves Mesquita. Il Gambarogno continua a macinare il suo gioco e, al 35esimo, trafigge per la seconda volta la porta difesa da Sara Sinisa. Grazie all’ottimo lavoro nella zona mediana, le sopracenerine si fanno spazio tra le linee ‘nemiche’ e arrivano a concludere a rete. Un’azione orchestrata a meraviglia dalla difesa locarnese che ha permesso a Scilla Grossi di trovare il doppio vantaggio.

Il Gambarogno domina ormai l’incontro e a più riprese si crea l’occasione di incrementare il proprio vantaggio. Purtroppo, però a mancare è la precisione. La prima frazione, che vede le padrone di casa spettatrici non paganti dell’incontro, termina – dunque – sul risultato di 0 a 2 in favore delle ospiti.

Il risultato non è ancora in cassaforte e, nella ripresa, Münever Akyol e compagne – fisicamente e tatticamente inferiori -mettono in campo un’arma che nel calcio femminile si vede raramente: la provocazione. Nonostante nei primi minuti, le verdeblù riescono a contenere questa offensiva alla lunga la strategia delle zurighesi è vincente. La formazione locarnese si fa innervosire e, al 70esimo, subisce la prima rete. Un batti e ribatti davanti alla porta difesa da Lucrezia Colombo permetta a Jasmin Bosshard di aprire le marcature anche per le padrone di casa. Rete immediatamente raddoppiata da Aslihan Erkol su un calcio di rigore… Discutibile.

Il punto del pareggio taglia le gambe al Gambarogno e, a 5 minuti dal termine, l’Fc Altstetten trova la rete del primo vantaggio casalingo. A insaccare la palla alle spalle dell’estremo difensore ospite è il difensore Kristina Birchmeier. Capitan Giorgia Pestoni e compagne, però non demordono. Schemi, moduli di gioco e quant’altro saltano. A contare ormai è solamente la forza di volontà. Giocando con una difesa a 3 e con solamente 9 giocatrici di movimento (espulsa Cala per somma di ammonizioni) le verdeblù trovano il punto del meritato pareggio. Su calcio di punizione è Elizabeta Krsteva a insaccare la rete che vale il primo punto del campionato. La partita, infatti, termina sul risultato di 3 a 3.

Un primo punto d’oro che permette al Gambarogno di lasciare il ruolo di fanalino di coda. Però la formazione sopracenerina rincasa con qualche rimpianto per non essere stata in grado di affondare il colpo quando le avversarie erano in palese difficoltà. Ora avrà l’opportunità di rinfrescarsi le idee, concentrandosi sull’impegno di Coppa Svizzera sul campo amico del Centro sportivo di Magadino contro l’Fc Thun – al primo posto in classifica in Serie B.

Formazione ospite: Colombo, Cala, Londino, Daldoss, Pestoni, Caldelari, Alves Mesquita, Grossi, Krsteva, Buletti (Teixeira), Curumi

Marcatori ospiti: Alves Mesquita (2’), Grossi (35esimo), Krsteva (89esimo)

Ammonizioni ospiti: Cala (33esimo), Krsteva (66esimo), Colombo (69esimo), Teixeira (87esimo)

Espulsioni ospiti: Cala (80esimo per somma di ammonizioni)

Nota: il Gambarogno dovrà valutare lo stato di salute di Vanessa Alves Mesquita, fratturatasi una spalla

Potrebbero interessarti anche queste notizie: