A 180’ dal termine della stagione regolare, anche il Baden non può essere certo di essere qualificato per i playoffs

Finale forse ancor più bello di quello della scorsa stagione nel gruppo 3 di prima lega. Viene il magone se si pensa che di questi tempi, soltanto un anno fa, anche il piccolo grande Mendrisio di mister Ardemagni e di tutta la famiglia del club momò riempiva il Comunale per giocarsi l’accesso al playoff.

Nemmeno il Baden è ad oggi certo di poter partecipare alle finali dopo la sconfitta pesante della scorsa settimana che ha interrotto una serie da 8 vittorie consecutive (10 nelle ultime 11 partite). E’ un paradosso, ma se il Tuggen (differenza reti +34) dovesse vincere le prossime due partite e il Baden (differenza reti +34) dovesse perderle, gli argoviesi rischierebbero addirittura di arrivare quarti in un torneo da 17 vittorie!

Al momento però, la squadra di Ranko Jakovljevic ha sempre 4 punti di vantaggio sul Wettswil (suo prossimo avversario), 5 sul Tuggen e 6 sull’Eschen Mauren nei confronti della quale ha però un consistente vantaggio nel conteggio della differenza reti.

In coda sembra più o meno tutto deciso. Resta una minima possibilità di salvezza soltanto al Mendrisio che attualmente è aggrappato ad un filo sottile avendo 6 punti in meno del Gossau, ma ancora un lieve vantaggio nella differenza reti che diventerebbe determinante in caso di arrivo a pari punti. Non è aritmeticamente spacciato nemmeno lo United Zurigo che in caso di arrivo a pari punti con il Gossau sarebbe comunque retrocesso per differenza reti. In caso di classifica avulsa, qualora anche il Mendrisio arrivasse a quota 18, pur avendo battuto due volte il Gossau ed avendo preso 4 punti su 6 anche al Mendrisio, lo UZ sarebbe condannato dal primo parametro preso in considerazione dal regolamento: quello della differenza reti.

Da sottolineare che da quando Thomas Kugler si è seduto in panchina, il Gossau ha conquistato 7 punti su 9 con una differenza reti di 5-0: restano indubbiamente i sangallesi, cui basterà un punto a Winterthur, i nettissimi favoriti per conservare il posto in prima lega.