AC Bellinzona-FC Basel 1893 II 1-3 (0-0)

AC BELLINZONA (4-3-2-1): Pelloni 5; Felitti 5.5, Ivanov 5, Soto 5.5, Berera 6; Quadri 5 (27’ s.t. Milosavljevic 5.5), Facchinetti 5.5, Forzano 6 (12’ s.t. Audino 5.5); Melazzi 7, Guarino 5.5 (30’ s.t. Italo s.v.); Cortelezzi 5. A disposizione: Vidovic, Padula, Cedeno, Cazzaniga. Allenatore: Jacobacci.
FC BASEL 1893 II (4-1-4-1): Hammel 7; Levante 6, Kaufmann 6, Zunic 5.5, Ejupi 5.5 (17’ s.t. Manis 6); Casano 6; Vishi 7, Gaudiano 7, Bunjaku 6.5 (20’ s.t. Spataro 6), Suter 6.5; Vesco 7 (34’ s.t. Cissè s.v.). A disposizione: De Mol, Schweizer, Martinovic. Allenatore: Peço.
Arbitro Schärli (Assistenti: Bürgi e Maire) 6.
Marcatori: s.t.: 6’ Vesco (Ba), 23’ Gaudiano (Ba), 29’ Vishi (Ba), 44’ Melazzi (Be).
Note – Giornata fresca e serena. Campo in ottime condizioni. Spettatori: 600 circa. Calci d’angolo: 15-8. Fuorigioco: 3-2. Ammoniti: Facchinetti (Be), Ejupi e Cissè (Ba). Recupero: 0’+4’.

 

BELLINZONA – Un punto nelle ultime tre gare al “Comunale”. Un dato che dice tutto sulle prestazioni casalinghe dell’ACB. E quella di oggi pomeriggio non è stata da meno. Anche se i granata sono sembrati più in palla rispetto alle partite col Carouge e col Bavois, soprattutto in avvio, non giustifica una sconfitta con 3 reti subite sul groppone e un gol fatto a partita finita. Si salva solo un grande Melazzi, ultimo a mollare.

Stavolta, anche un incerto Pelloni ha tradito il Bellinzona, unico giocatore che finora non era mai andato sotto la sufficienza. Occasione persa enorme considerata la sconfitta del Black Stars e – al momento – lo 0-0 in Nyon- Brühl e il vantaggio del Bavois a Yverdon. Sulle tribune, presenti Stefano Maccoppi, ex allenatore del Chiasso, e soprattutto Marco Schällibaum, ex tecnico dell’Aarau. D’altronde, la panchina di Maurizio Jacobacci traballa eccome…

 

PRIMO TEMPO – L’ACB conferma lo stesso 11 di Brühl, mentre il Basilea cambia 9 giocatori rispetto a una settimana fa. Al 6’ doppia occasione per i granata: Melazzi va sul fondo, scarica indietro per Forzano a rimorchio, sinistro di prima centrale e a mezza altezza che Hammel respinge; poi la difesa rossoblù pasticcia regalando in area il pallone a Melazzi che va col destro al volo coordinandosi in una frazione di secondo, ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete. Grandi primi 20 minuti di Melazzi in avvio.

Al 22’ ripartenza del Basilea che entra in area, ci prova Vishi col sinistro e con un tocco da biliardo centra in pieno il secondo palo, poi tap-in di Gaudiano fuori di un niente con Pelloni fermo di sasso. Al 32’ calcio d’angolo dalla destra, Pelloni prende il pallone nel cuore dell’area di rigore e poi lo perde, tap-in di prima di un giocatore rossoblù a botta sicura e Berera salva sulla linea. Al 45’, Cortelezzi di tacco per Melazzi, tiro-cross col destro che dopo una deviazione arriva sul sinistro di Guarino, conclusione di prima parata da Hammel e poi tiro in corsa di Berera salvato sulla linea.

 

SECONDO TEMPO – Pronti, via e il Bellinzona va sotto. A causa di una difesa morbida, il pallone arriva sul destro del centravanti Vesco che va di prima, ma pur calciando centrale Pelloni se la fa passare sotto il braccio. Reazione immediata dei Sopracenenerini che sfiorano subito il pareggio: sinistro a botta sicura di Cortelezzi che finisce esattamente sui guantoni aperti del portiere. Al 58’ dal limite dell’area per Guarino che con una finta elude il pressing di un difensore e poi calcia forte ma centrale, permettendo a Hammel di respingere.

Al 64’ Facchinetti raccoglie un pallone sporco sulla sinistra da cui fa partire un mancino che Hammel allontana sul piede di Cortelezzi e dunque sul fondo. Al 68’ arriva anche il raddoppio dei renani grazie a una magia alla Del Piero di Gaudiano, destro a giro sul palo lontano e anche stavolta Pelloni non è impeccabile. I padroni di casa reagiscono subito per la seconda volta con una conclusione di Facchinetti sul primo palo che Hammel respinge. Al 73’ colpo di testa di Ivanov su azione d’angolo, ma il tiro va fuori sul secondo palo sfiorando l’incrocio.

Nemmeno un minuto dopo, su un cross dalla destra, Vishi lasciato solo in area colpisce di testa e la piazza all’incrocio dei pali. E i tifosi granata iniziano ad abbandonare il “Comunale” con largo anticipo, urlando a Jacobacci: «Non mangi il panettone». Staremo a vedere. Infine, all’89’, contropiede locale: Melazzi sgomma sulla fascia destra ed entra in area fino a mettere in rete l’inutile gol della bandiera.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: