Una partita argentina a tutti gli effetti, sia a livello di dinamismo, scontri fisici e soprattutto gol; infatti tutti i gol sono stati realizzati da giocatori “albiceleste”. Alla fine il Balerna vince la partita per 3 a 1.

Parte forte il Balerna.

Al 20’, Alessio Bernasconi rasenta il vantaggio con un tiro che sfiora la traversa. Al 23’, Frigerio effettua un potente tiro dalla distanza che esce di poco a lato. Al minuto 39, Camilletti, da posizione ravvicinatissima si fa ipnotizzare dal portiere giallonero Quevedo. Il primo tempo, nonostante il predominio nerazzurro finisce a reti inviolate.

Il Minusio gela il “Comunale”

Con una traiettoria incredibile, Zanetti segna direttamente da calcio di punizione, da posizione angolata (circa 30 metri).

Il Balerna reagisce

Il nerazzurri non si scompongono e, azione dopo azione, riescono a pareggiare: ottenendo un calcio di rigore per fallo di mano, al minuto 62, Camilletti sigla il penalty e fa 1 a 1. Al 65’, il Balerna fa 2 a 1 grazie a Gimenez; infatti funziona il tandem argentino: Camilletti serve Gimenez che incorna di testa e fa gol. Al 74’, ancora un gol sudamericano con Camilletti, che riceve una spizzata di testa di Reclari e batte l’estremo difensore con un delicato pallonetto. Al minuto 88’, macchia sulla partita globale del Balerna, Preisig riceve il secondo cartellino giallo e viene espulso.

Il punto della situazione

Dopo i sei minuti di recupero, il risultato rimane invariato e il Balerna mette in cascina 3 punti fondamentali per accorciare sulle dirette rivali. Il Balerna sale in quarta posizione e nel prossimo turno andrà a giocare a Sementina. Il Minusio rimane a secco e cercherà di rifarsi contro il Castello.

Potrebbero interessarti anche queste notizie: