Statistiche, curiosità, marcatori, amichevoli e tutto quello che c’è da sapere sul Cadenazzo di mister Patricio Bustamante

CADENAZZO – Dopo un buon girone di andata chiuso al 6° posto con 8 punti di vantaggio dalla zona retrocessione e l’impressione generale che tutto andasse per il meglio, un fulmine a ciel sereno: la decisione, presa da Maurizo Berriche, di lasciare la panchina del Cadenazzo. Il motivo? Difficile dirlo con precisione, ma forse una spiegazione potrebbe essere rintracciata nelle parole dello stesso Berriche pronunciate in una sua recente intervista: «Ringrazierò sempre Arnaldo (Caccia, presidente del Cadenazzo, ndr) e tutti quelli che mi hanno dato fiducia. Agli altri dico solo che non si può piacere a tutti».

Superato lo shock, il Cadenazzo non ci ha messo molto a trovare un nuovo allenatore. Infatti, dopo circa dieci giorni, la soluzione è stata trovata senza guardare troppo lontano, anzi pescando in casa propria, nel segno della continuità, vale a dire affidando la prima squadra a Patricio Bustamante, nel girone di andata vice di Berriche, ma anche tecnico della squadra FE12 della Selezione Bellinzonese (ruolo che continuerà a ricoprire: «Non potrei mai abbandonare i miei piccoli campioni»).

«SONO ENTUSIASTA, SENTO GRANDE FIDUCIA»

«Sono davvero entusiasta – racconta Patricio Bustamante nella sua prima intervista da primo allenatore del Cadenazzo – e molto motivato. Sento che la società mi è molto vicina, ma soprattutto avverto grande fiducia da parte dei miei giocatori. Da quando abbiamo terminato il girone di andata ci siamo messi subito al lavoro per cercare di dare continuità ai buoni risultati ottenuti sino ad ora. Naturalmente, ci saranno anche delle novità. Cambieremo qualcosa nelle metodologie di lavoro e mi piacerebbe proporre qualche nuova idea che ho in mente: il mio desiderio è di ottenere la più alta qualità possibile da ogni singolo giocatore da poter essere investita per il bene collettivo».

L’EREDITÀ DI BERRICHE

«Berri (Berriche, ndr) – continua Bustamante – è stato per tanti anni il mio allenatore, poi quest’estate, da quando ho smesso di giocare, sono diventato il suo vice. Dal primo allenamento che abbiamo fatto insieme al Sementina nel 2014 mi sono piaciute molte cose del suo modo di essere allenatore: la professionalità, l’organizzazione, la passione che ha per il calcio. Berriche è un allenatore che vuole sempre vincere, che in allenamento e in partita ti chiede tanto, ma al tempo stesso è sempre molto trasparente e onesto. Tutte queste caratteristiche mi sento di dire di condividerle al 100%».

STILE ARGENTINO

«Aggiungo un’altra cosa – prosegue mister Bustamante – sono tutte caratteristiche della scuola calcio argentina, perché in Argentina il calcio è sinonimo di sacrificio. Se vuoi essere protagonista in questo sport devi dare il massimo, devi lavorare perché nel calcio la fortuna dura poco. È il lavoro che ti porta le soddisfazioni più belle e durature: solo attraverso il lavoro (e un pizzico di fortuna) si possono ottenere buoni risultati».

OBIETTIVI

«Se parliamo di obiettivi – conclude il neo allenatore rossonero – il mio desiderio è quello di fare un girone di ritorno sereni. Ma attenzione, sereno non significa rilassati. La serenità dovremo raggiungerla attraverso i risultati, che potremo ottenere attraverso il lavoro, il sacrificio e l’umiltà di ogni singolo elemento che farà ancora parte del Cadenazzo nella seconda parte della stagione. Ogni ruolo è importante e ogni ruolo va rispettato. Se riusciremo a trovare la giusta sintonia tra questi concetti, avremmo molte possibilità di fare un ritorno ricco di soddisfazioni e serenità».

IL CONFRONTO

Girone di andata 2018/19: 9° posto >> 5 vittorie, 2 pareggi, 6 sconfitte.

Girone di andata 2019/20: 6° posto >> 5 vittorie, 3 pareggi, 5 sconfitte.

LE STATISTICHE

Serie positiva: 4 partite senza sconfitte (2 vittorie e 2 pareggi).

Miglior vittoria: Vallemaggia-Cadenazzo 0-3 (2ª giornata).

Peggior sconfitta: Malcantone-Cadenazzo 4-1 (4ª giornata).

Migliori marcatori: Cristian Lamanna 6 reti, Micael Dias 5 reti.

PREPARAZIONE E AMICHEVOLI

Inizio: lunedì 20 gennaio. Programma amichevoli: Mendrisio-Cadenazzo (1 febbraio).

CAMPIONATO E COPPA

Prima giornata di ritorno: Coldrerio-Cadenazzo (domenica 8 marzo, ore 15).

Il cammino in Coppa Ticino (eliminato agli 1/8 di finale): Savosa Massagno (5L) – Cadenazzo (2L) 0-7, Azzurri (3L) – Cadenazzo (2L) 0-5, Balerna (2L) – Cadenazzo (2L) 2-1.

CLASSIFICA – SECONDA LEGA

PTGVNPPPGFGS
Arbedo31121011-333111
Malcantone2712831-19208
Morbio2712831-423114
Castello2413733-492416
Balerna2012624-282215
Cadenazzo1813535-352121
Vedeggio1712453-621921
Sementina1613517-422019
Vallemaggia1513436-371421
Ascona1312345-371217
Minusio1113256-321519
Coldrerio1113328-721220
Rapid Lugano 11013319-401227
Cademario5131210-571034

RECUPERI – 13ª GIORNATA

Mercoledì 4 marzo Vedeggio – Balerna (20.30 Cadempino, Cadempino)

Mercoledì 4 marzo Arbedo – Morbio (20.30 Al Ponte, Arbedo)

Mercoledì 4 marzo Malcantone – Ascona (20.45 Roque Maspoli, Caslano)