Stagione complicata per il Cadenazzo, da Ascona ad Ascona: 12 partite consecutive senza vittorie per poi piazzare una fantastica doppietta e salvarsi in anticipo

CADENAZZO: VOTO 6+

Campionato complicato per il Cadenazzo di Maurizio Berriche, confermato sulla panchina rossonera anche per la prossima stagione. Alla fine, però, tutto è andato per il verso giusto e la squadra ha potuto festeggiare in anticipo la salvezza in Seconda Lega. Il Cadenazzo aveva iniziato la stagione con ambizioni di alta classifica, ma nel girone di andata la squadra non ha reso come era nei piani del presidente Arnaldo Caccia: a Natale i rossoneri erano ottavi in classifica (5 vittorie, 2 pareggi, 6 sconfitte) con le prime della classe già troppo lontane per essere rimontate.

A gennaio la decisione societaria di cambiare rotta: via tutti quei giocatori il cui rendimento non era stato adeguato alle ambizioni del club e avanti con i giovani e con i senatori che realmente avevano dimostrato negli anni di tenere alla maglia che indossavano, più l’arrivo di un pezzo pregiato come Cristian Lamanna, prelevato dal Gambarogno Contone.

Tuttavia, nonostante alcune buone prestazioni e i gol di Lamanna, l’inizio del girone di ritorno è stato tutto in salita. Con il passare delle partite la vittoria è cominciata a diventare un tabu, tanto che il Cadenazzo è rimasto a digiuno di successi per ben 12 partite consecutive.

Il punto più basso è stato toccato all’8ª giornata di ritorno: sconfitta per 2-0 contro il Gambarogno Contone e margine dal penultimo posto dell’Ascona assottigliatosi a soli 5 punti, con la squadra che nel turno successivo avrebbe dovuto affrontare proprio i biancoblu di Riccio. Un sorta di spareggio salvezza. Il 12 maggio la svolta: Cadenazzo-Ascona 4-0 e la partita successiva (17 maggio) seconda vittoria consecutiva per i rossoneri (3-2 in casa dell’Arbedo) che in pratica ha permesso il raggiungimento della salvezza e la fine di un incubo chiamato Terza Lega.

MISTER MAURIZIO BERRICHE

«Avevamo iniziato la stagione pensando di poter lottare con le prime – racconta Maurizio Berriche – ma a Natale c’è stato un netto ridimensionamento e abbiamo deciso di proseguire l’anno con diversi Allievi. Questi ragazzi si sono comportati davvero bene, ed è anche grazie a loro che abbiamo raggiunto una meritata salvezza, da gennaio il nostro nuovo obiettivo. Per questo, nonostante le difficoltà, sono molto soddisfatto della mia squadra».

«Ho (e abbiamo) passato dei mesi molto intensi – continua Berriche – non è stato semplice, e per questo vorrei ringraziare di cuore Sasha Favini che fa parte del nostro comitato: nei momenti delicati, e posso assicurare che ce ne sono stati tanti nel girone di ritorno, Sasha mi ha sempre dato i consigli giusti, mi ha spronato e fatto ragionare nel modo giusto per non prendere decisioni affrettate. Inoltre, per il grande aiuto e la serietà, vorrei anche ringraziare sia il nostro preparatore dei portieri Aleardo Driussi sia il mio vice Giuseppe Miccolis, che però purtroppo l’anno prossimo non sarà più con me, al suo posto ci sarà Patricio Bustamante».

IL GIOCATORE: MENTOR RASIMI

«È difficilissimo – conclude mister Berriche – fare il nome di un singolo giocatore che sintetizzi il cuore e l’impegno che sono stati profusi nella nostra ultima stagione. Dico Mentor Rasimi che è stato in campo fino all’ultima partita lottando instancabilmente, ma potrei dire anche Patrik Teixeira o Artan Emini oppure ancora Ilija Grgic: questi ragazzi sono un tutt’uno, non possono essere citati singolarmente».

MERCATO CADENAZZO

Arrivi: Alessandro Tuozzo (difensore) dal Monte Carasso, Raoul Erbetta (difensore) dal Riarena, Mario Grgic (centrocampista) dal Sementina, Goran Milosevic (centrocampista) dal Ravecchia.

Partenze: Ilija Grgic (difensore) nuovo ds del Cadenazzo, Patricio Bustamante (difensore) nuovo secondo allenatore del Cadenazzo, Emanuele Di Zenzo (attaccante) al Ravecchia, Enrico Kaufmann (portiere) al Sant’Antonino.

IL GIRONE – SECONDA LEGA 2019/2010

SQUADRE: Arbedo, Ascona, Balerna, Cademario, Cadenazzo, Castello, Coldrerio (neopromosso), Malcantone (neopromosso), Minusio, Morbio, Rapid Lugano, Sementina (neopromosso), Vallemaggia, Vedeggio.

VERDETTI SECONDA LEGA – 2018/2019

Primo posto (promossa in Seconda Interregionale): Gambarogno Contone.

Secondo posto: Balerna.

Terzo posto: Castello.

Retrocesse in Terza Lega: Riarena e Losone.

CLASSIFICA SECONDA LEGA- 2018/2019

PTGVNPPPGFGS
Gambarogno Contone56261826-744423
Balerna54261664-1095827
Castello46261448-984032
Minusio45261439-1334937
Arbedo45261439-2605436
Vedeggio44261358-884936
Morbio432614111-1254039
Rapid Lugano39261169-583734
Cadenazzo28267712-1784048
Vallemaggia27267613-782837
Ascona25268117-1262949
Cademario24267316-922945
Losone23265813-1092738
Riarena19266119-1762164