Il recupero tra Balerna e Cademario termina a reti inviolate e ora costringe i momò a rincorrere.

Il punto guadagnato da entrambe le squadre acquisisce connotati ben diversi in quanto, il Balerna raggiunge il Gambarogno a quota 50 punti, ma a causa del punteggio fairplay e i due scontri diretti a favore, perde la prima posizione che manteneva da fine girone d’andata; il Cademario invece, strappa un punto importantissimo in vista della salvezza e si porta a +4 dalla zona calda.

Il Balerna prende il controllo della palla per tutto il primo tempo, ma non riesce a scalfire la difesa ospite che coraggiosamente, opta per una linea molto alta e gli attaccanti nerazzurri cascano repentinamente nella trappola del fuorigioco. L’occasione più ghiotta giunge sui piedi di Andrea Bernasconi che, da distanza ravvicinata, non riesce a buttarla dentro. Con la squadra riversata in fase d’attacco al minuto 43, il Cademario colpisce una clamorosa traversa interna con un tiro di Casanova, a compimento di un velocissimo contropiede.

Ne secondo tempo entrano in campo volenterosi di guadagnare gli importantissimi 3 punti e macinano un’azione dopo l’altra, ma non arriva la rete del vantaggio: prima Andrea Bernasconi manda fuori il tocco in spaccata, poi è E. Fiori a sprecare un’occasione a tu-per-tu con il portiere Ienna. Successivamente su calcio d’angolo, la deviazione aerea finisce fuori di qualche centimetro e infine Speroni colpisce l’incrocio dei pali per la disperazione della squadra di casa.

Con la classifica che vede ora primo il Gambarogno, il Balerna non può più contare esclusivamente sul proprio risultato e deve sperare in un passo falso dell’avversaria nei restanti tre incontri. Il cammino dei momò nelle ultime partite non è stato prepotente come nel girone di andata e dopo qualche inceppamento si è avverato quello che molti appassionati pensavano, che il Gambarogno potesse raggiungere la ormai ex capolista.

Vedremo cosa succede nelle ultime tre partite…

Potrebbero interessarti anche queste notizie: