Contro un Losone affamato di punti, il Vedeggio si è guadagnato la 12esima vittoria stagionale e con essa la possibilità di giocare con fondate ambizioni per un gratificante terzo posto.

La squadra di Gatti e Pagnamenta non finisce di stupire e questo, nonostante infortuni, squalifiche e difficoltà tipiche di un fine stagione apparentemente privo di motivazioni, specie dopo la sconfitta nella semifinale di Coppa Ticino. Invece, la mentalità inculcata ai propri giocatori dal tecnico piemontese continua a produrre prestazioni vincenti e che profumano di passione. I blaugrana (senza pedine importanti quali Komadina, Spini, Aiello e Ceriani) hanno incassato dopo pochi minuti il vantaggio orange di Kukleci, ma hanno pareggiato quasi subito con un rigore trasformato da Pavanello. Un malinteso tra portiere e difensore, ha causato il 2-1 ospite messo a segno da Nicola Salerni, uno dei giocatori più in forma del campionato e reduce da una prestazione più convincente dell’altra.

Un durissimo contrasto aereo ha costretto Gatti al primo cambio, sostituendo ad inizio ripresa il giovane difensore Naboni con Giallonardo, autore al 73′ del 3-1 su calcio di rigore, concesso per un atterramento plateale ai danni di Salerni. Il Losone di Bontognali è però in partita e la rete a dieci dal termine di Fornera profila un finale incandescente nel quale i padroni di casa sfiorano il pareggio ad un minuto dal termine sprecando una clamorosa occasione.