Prima vittoria in campionato per il Minusio di Nicolò, Sementina superato e Cadenazzo raggiunto, sabato prossimo lo scontro (forse diretto) con il Cademario

Al quarto tentativo ecco la prima vittoria per il nuovo Minusio targato Kazik Nicolò, 2-0 in casa del Rapid Lugano grazie ai gol (entrambi nel primo tempo) di Adem Ebibi e Federico Zanetti, in una partita importante che i gialloneri non dovevano e non hanno sbagliato.

«Sono contento – racconta mister Nicolò – perché siamo stati bravi a dare continuità alle prestazioni delle partite precedenti. Anche contro Vedeggio, Malcantone e Arbedo eravamo passati per primi in vantaggio e contro il Rapid Lugano abbiamo fatto lo stesso, ma in quest’ultima partita siamo riusciti a raddoppiare: il 2-0 ci ha dato tranquillità».

«Dopo il raddoppio – continua Nicolò – in più di una occasione abbiamo sfiorato il terzo gol che avrebbe chiuso definitivamente la gara, ma ci è mancato un pizzico di cattiveria e determinazione e non ci siamo riusciti. Detto questo, devo però anche fare tanti complimenti ai miei ragazzi perché non hanno concesso praticamente niente agli avversari. Penso che la vittoria sia stata assolutamente meritata, ed è dedicata a tutta la squadra: un giusto premio che i ragazzi strameritavano per il lavoro svolto da inizio anno».

Dopo le sconfitte (di misura) contro Vedeggio e Arbedo, e il pareggio in extremis contro il Malcantone, il successo contro il Rapid Lugano ha permesso al Minusio di fare anche un buon salto in avanti in classifica, scavalcando il Sementina e raggiungendo il Cadenazzo a 4 punti. «Oltre all’ottima prestazione – spiega mister Nicolò – la vittoria contro il Rapid Lugano ha anche avuto un significato importante per la nostra classifica: volevamo sbloccarci e ci siamo riusciti, ma siamo solo all’inizio».

Cosa riuscirà a fare e dove riuscirà ad arrivare il Minusio del dopo Tami è ancora troppo presto per dirlo. Intanto però i gialloneri, con i loro 4 punti, potranno affrontare con maggior serenità la prossima sfida casalinga contro il Cademario, forse avversaria diretta per la salvezza o forse no, che di punti in classifica non è ancora riuscito a raccoglierne nemmeno uno.

«Nelle prime tre giornate – conclude Kazik Nicolò – abbiamo incontrato 3 squadre che oggi occupano le parti alte della classifica. Contro tutte e tre abbiamo giocato alla pari. Penso che quest’anno il campionato di Seconda Lega sarà contraddistinto da tanto, tanto equilibrio. Mi sembra che l’Arbedo abbia un potenziale offensivo di alto livello: nonostante l’assenza di Simunac riuscire a segnare 3/4 gol a partita mi sembra un segnale importante. Però fare un pronostico quando sono state giocate solo quattro partite non ha alcun senso: l’anno scorso il Gambarogno Contone, dopo le prime tre giornate, era a 0 punti. Noi dobbiamo andare avanti per la nostra strada, conviti che possiamo raggiungere la salvezza, che è il nostro obbiettivo per questa stagione».

SECONDA LEGA – CLASSIFICA

PTGVNPPPGFGS
Arbedo124400-7136
Morbio124400-10142
Malcantone104310-783
Vedeggio74211-678
Balerna64202-387
Ascona64202-845
Coldrerio64202-978
Vallemaggia64202-968
Castello64202-1446
Minusio44112-577
Cadenazzo44112-777
Sementina34103-777
Rapid Lugano 104004-1112
Cademario04004-1129

Potrebbero interessarti anche queste notizie: