Il direttore sportivo Spatola “negli ultimi anni abbiamo sempre lavorato con attenzione, adesso stiamo affrontando un grosso cambiamento, però ci siamo e abbiamo ancora tanta voglia di lottare”

Tante novità in casa Minusio che, come sappiamo ormai da tempo, dopo l’addio di mister Mattia Tami passato al Mendrisio, nella prossima stagione di Seconda Lega sarà allenato dall’ex Tenero Contra e giocatore professionista (in Challenge e Super League) Kazik Nicolò, che ha concluso la sua carriera da calciatore proprio con la maglia del Minusio (stagione 203/14). Vice allenatore dei gialloneri sarà Marco Fregno, mentre nel ruolo di preparatore dei portieri è stato confermato Michele Zucca.

DIECI ADDII

La squadra, che nelle ultime due stagioni ha chiuso il campionato di Seconda Lega prima con un ottimo terzo posto (nel 2017/2018) e poi quarta in classifica (nel 2018/2019), è stata rivoluzionata complice anche le tante partenze. Alcuni giocatori, per motivi anagrafici, famigliari e lavorativi hanno deciso di continuare la loro vita calcistica nella Seniori 30+ del stesso Minusio (allenato da Benjamin Frizzi): i difensori Marco Brusa e Lionel Chiandussi, l’attaccante Alessio Dell’Avo e il centrocampista Roberto Gianoli.

Altri invece hanno cambiato maglia iniziando nuove avventure e cercando nuovi stimoli in altre squadre: il portiere Giorgio Kurz, il difensore Diego Blanco e il centrocampista Antonello Flena si sono trasferiti al Losone; gli attaccanti Elia Lacentra e Pino Facundo sono andati al Mendrisio insieme a mister Tami; ed infine il difensore Andrea Maretti si è spostato al Gambarogno Contone.

NOVE NUOVI ARRIVI

Nonostante le tante partenze il direttore sportivo del Minusio Enzo Spatola non si è perso d’animo, ma al contrario ha iniziato ad allestire una nuova squadra da mettere a disposizione di mister Nicolò: «Negli ultimi anni – racconta Spatola – abbiamo lavorato con attenzione e tanto impegno, costruendoci piano piano la reputazione di cui gode oggi il Minusio. Quello che abbiamo ottenuto è il frutto di un certo modo di lavorare che si basa sul rispetto. Sappiamo benissimo che il prossimo campionato non sarà semplice, ma in questi mesi mi ha fatto molto piacere vedere che tanti ragazzi si sono proposti spontaneamente per venire a giocare da noi. Credo che questo sia un risultato di cui essere orgogliosi».

Dal Solduno sono arrivati il difensore Francesco Londino e i centrocampisti Joao Fernandes e Davy Piffaretti; dall’Ascona e dal Canobbio i portieri David Kirgil e Edoardo Carmine; dal Losone e dall’Intragna gli attaccanti Erolind Osmani e Federico Scherer; ed infine dalla Spagna il centrocampista Federico Zanetti e dall’Italia il laterale Nicolàs Zanetti.

MERCATO MINUSIO

ARRIVI: Edoardo Carmine (portiere) dal Canobbio, Joao Fernandes (centrocampista) dal Solduno, Francesco Londino (difensore) Solduno, Davy Piffaretti (centrocampista) dal Solduno, Erolind Osmani (attaccante) dal Losone, David Kirgil (portiere) dall’Ascona, Federico Scherer (centrocampista) dall’Intragna, Federico Zanetti (centrocampista) dalla Spagna, Nicolàs Zanetti (centrocampista) dall’Italia.

PARTENZE: Marco Brusa (difensore) alla Seniori Minusio, Alessio Dell’Avo (attaccante) alla Seniori Minusio, Lionel Chiandussi (difensore) alla Seniori Minusio, Roberto Gianoli (centrocampista) alla Seniori Minusio, Giorgio Kurz (portiere) al Losone, Diego Blanco (difensore) al Losone, Antonello Flena (centrocampista) al Losone, Elia Lacentra (attaccante) al Mendrisio, Pino Facundo (attaccante) al Mendrisio, Andrea Maretti (difensore) al Gambarogno Contone.

CAMPIONATO 2019/2002 – SECONDA LEGA – 1ª GIORNATA

Martedì 27 agosto

20:45 Balerna – Malcantone

Mercoledì 28 agosto

20:30 Cademario – Castello

20:30 Morbio – Rapid Lugano 1

20:30 Ascona – Arbedo

20:30 Minusio – Vedeggio

20:30 Sementina – Vallemaggia

20:30 Cadenazzo – Coldrerio

IL GIRONE – SECONDA LEGA – 2019/2010

SQUADRE: Arbedo, Ascona, Balerna, Cademario, Cadenazzo, Castello, Coldrerio (neopromosso), Malcantone (neopromosso), Minusio, Morbio, Rapid Lugano, Sementina (neopromosso), Vallemaggia, Vedeggio.