Contro il Coldrerio prima vittoria in campionato per il Rapid Lugano di Schiavon che si è finalmente sbloccato, l’allenatore biancoblu “stiamo crescendo, contro il Vallemaggia un’altra partita che vale doppio”

C’è voluto un po’, ma finalmente è arrivata: sabato scorso il Rapid Lugano (Seconda Lega) di Nathan Schiavon si è sbloccato, vincendo la sua prima partita in campionato, 1-0 pesantissimo in casa del Coldrerio avversaria diretta per la salvezza. Tre punti importanti, arrivati al settimo tentativo, dopo che nelle prime sei giornate i biancoblu avevano sempre perso, anche se già nelle ultime uscite avevano dato chiari segnali di essere comunque vivi: qualificazione ai sedicesimi di finale di Coppa Ticino e sconfitta di misura contro il Cadenazzo di Berriche, con il tecnico rossonero che dopo la gara aveva fatto i complimenti al Rapid Lugano sottolineando come «non meritasse la posizione che occupava in classifica (ultimo posto, ndr)».

LA PRIMA VITTORIA

«Non c’è dubbio – racconta Nathan Schiavon, tecnico del Rapid Lugano – sono molto contento per la vittoria di sabato contro il Coldrerio, non solo per i tre punti ma anche per l’atteggiamento mentale della mia squadra nell’affrontare questa partita, su un campo difficile, piccolo e stretto, dove credo sarà difficile per chiunque fare punti. Inoltre, sono ancora più contento perché la squadra ha confermato di essere in crescita, già settimana scorsa contro il Cadenazzo avevamo giocato una buona partita e non meritavamo assolutamente la sconfitta».

IL PEGGIO È ALLE SPALLE, ORA LA SALVEZZA

«La vittoria contro il Coldrerio – continua mister Schiavon – deve essere per noi un nuovo inizio, e sono certo che lo sarà. A inizio stagione abbiamo dovuto affrontare tante difficoltà. In primis, come capita a tante altre squadre, le vacanze di agosto non mi hanno permesso di lavorare con il gruppo al completo e soprattutto non sono riuscito a fare il lavoro tattico che avevo in mente: questo è stato un problema, perché rispetto all’anno scorso la squadra è stata profondamente rinnovata e per arrivare a certi automatismi bisogna lavorare tutti insieme. Inoltre, abbiamo una rosa formata da tanti giovani, molti alla loro prima esperienza in Seconda Lega, quindi per questi ragazzi è normale che ci voglia un certo periodo di adattamento alla nuova realtà calcistica. Nonostante tutto questo credo che la salvezza sia un traguardo alla nostra portata, a patto però che la squadra sia sempre quella che ho visto nelle ultime due settimane, quella di Cadenazzo e Coldrerio».

VALLEMAGGIA, NON UN AVVERSARIO QUALSIASI

Sabato il Rapid Lugano giocherà un’altra partita importante. Sul piatto ci saranno altri tre punti pesanti, tre punti salvezza contro un’avversaria diretta, il Vallemaggia che oggi precede i biancoblu di appena tre lunghezze. «Sì – conclude Nathan Schiavon – ci aspetta una gara importante. Inoltre, la sfida con il Vallemaggia avrà per me un sapore particolare perché ho un ottimo rapporto con tutto il Vallemagia essendo stato sia un loro giocatore che il loro allenatore in tre bellissimi anni. Tuttavia, quando poi si andrà in campo, i sentimenti spariranno e penseremo soltanto a vincere. Per noi sarà una partita da 6 punti, vincere ci permetterebbe di rifiatare ulteriormente e ci darebbe ancora più autostima che è quella che adesso ci serve».

SECONDA LEGA – CLASSIFICA

PTGVNPPPGFGS
Arbedo217700-14177
Malcantone197610-12164
Morbio177520-15195
Balerna117322-121311
Vedeggio117322-131113
Castello117322-20109
Cadenazzo107313-181211
Minusio97232-12118
Sementina97304-151310
Ascona77214-16611
Coldrerio67205-14913
Vallemaggia67205-16613
Rapid Lugano 137106-8216
Cademario07007-19418

Potrebbero interessarti anche queste notizie: