La squadra di mister Stefani supera in rimonta il Cadenazzo e raggiunge al quarto posto Gambarogno Contone e Morbio, a soli tre punti dall’Arbedo secondo in classifica

CASTELLO – CADENAZZO 3-1

C’è anche il Castello nel gruppo delle squadre che possono lottare nei piani alti della classifica: la squadra di mister Stefani, grazie al 3-1 in rimonta sul Cadenazzo, allunga a sei la striscia di risultati utili consecutivi e aggancia al quarto posto Gambarogno Contone e Morbio. Per il Cadenazzo, invece, le trasferte continuano a essere un tabu: le quattro sconfitte in campionato della squadra di Berriche sono arrivate tutte fuori casa.

Nei primi minuti di gioco sono gli ospiti che cercano di fare la partita, il Castello si difende con ordine e prova a ripartire in contropiede. Al 16’ cross teso di Senkal raccolto in area da Daghetti, Lafranchi è perfetto nella chiusura anticipando l’attaccante un attimo prima del tiro. Pochi minuti più tardi la risposta del Cadenazzo passa dai piedi di Mele, conclusione velenosa bloccata a terra da Maddaloni. Gli ospiti insistono. Al 22’ punizione dal limite dell’area di Elia, il tiro è troppo centrale per impensierire il numero dodici di casa che blocca sicuro.

La gara fatica a decollare, entrambe le difese sono molto attente concedendo pochi spazi. Al 32’, dopo uno scambio con Senkal, tiro dalla distanza di Arnaboldi che termina di poco sopra la traversa. Il risultato si sblocca al 36’: Milosevic ruba palla a centrocampo e triangola con Mele che gli restituisce il pallone in profondità, il centrocampista rossonero controlla e di piatto supera Maddaloni in disperata uscita.

Appena prima dell’intervallo pareggio del Castello: Daghetti sfonda sulla destra e crossa in mezzo, la palla attraversa tutta l’area di rigore arrivando a Senkal che appoggia indietro per Arnaboldi, tiro al volo sotto l’incrocio dei pali e 1-1.

Dopo l’intervallo la prima occasione della ripresa è ancora per i padroni di casa, assist di Daghetti per Senkal che da buona posizione calcia male non inquadrando lo specchio della porta. Ma il gol è solo rimandato e al 20’ il Castello ribalta il risultato: apertura sulla sinistra per D’Aloia che alza la teste e vede l’inserimento di Santillo, cross perfetto per l’attaccante biancorosso che da pochi metri batte un incolpevole Rotta.

Il Cadenazzo sbanda e due minuti più tardi va sotto 3-1: cross del solito Daghetti ma questa volta per Lagrotteria, conclusione strozzata che si trasforma in un assist per Santillo che con una zampata realizza una doppietta. La partita si innervosisce e al 33’ gli ospiti restano in dieci uomini per l’espulsione (doppio giallo) di Lafranchi.

Nella parte finale di gara, molto fallosa e continuamente interrotta dall’arbitro, succede poco: il Cadenazzo ci prova dalla distanza con Mele (alto di poco), mentre il Castello in contropiede va vicino al quarto gol con Orelli che davanti al portiere calcia sopra la traversa. L’ultimo acuto, quasi allo scadere, è degli ospiti: punizione con il contagiri di Djuric e splendida parata di Maddaloni che toglie il pallone da sotto l’incrocio dei pali. La partita finisce 3-1 per il Castello che mercoledì giocherà in Coppa Ticino contro lo Stella Capriasca e poi affronterà in trasferta il Morbio. Il Cadenazzo, invece, in Coppa affronterà l’Ascona e poi domenica prossima tornerà a giocare in casa, contro il Gambarogno Contone.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

5L-1: Arzo, il presidente Fumagalli “Arosio, Rovio... Essere squadra e fame di vittoria, questi i due ingredienti della ricetta Fumagalli per continuare a credere nella promozione: l’Arzo non si tira ...
4L-2: Verzaschesi, il presidente Weber “la festa p... La neopromossa Verzaschesi ha vissuto un girone di andata da protagonista, peccato solo una flessione nelle ultime tre partite che hanno allontanato...
4L-2: Sant’Antonino, il presidente Pedrelli “nel c... Il Sant’Antonino non si nasconde e vuole la promozione, nel girone di ritorno sarà battaglia con Azzurri, Comano, Lema e Rorè Sant’Antonino terzo...
2L: calciomercato, primi movimenti in uscita per V... Il mercato aprirà ufficialmente l’1 gennaio, ma Vedeggio, Cadenazzo e Castello sono già al lavoro per tamponare alcune partenze Aspettando i prim...
3L-2: Verscio, il presidente Hefti “a Verscio non ... La squadra di mister Pierantoni ha chiuso in crescendo il girone di andata portandosi a +4 dalla zona retrocessione e può lottare alla pari con qu...
Allievi B1: Insema, mister Porcu “tutto è iniziato... In primavera l’Insema giocherà nei Coca Cola B insieme a Lugano e Bellinzona, la squadra di mister Porcu si sta preparando a nuove sfide per scont...
2L: Cadenazzo, il presidente Caccia “abbiamo tutti... Dopo l’ottimo quarto posto della passata stagione e una campagna acquisti importante, i rossoneri speravano in un girone di andata più positivo, m...
3L-2: Monte Carasso, il presidente Monighetti “mai... In campionato il Monte Carasso è ancora in corsa per il secondo posto, poi c’è la Coppa Ticino in cui i bianconeri devono affrontare gli ottavi di...
……ed alla fine paga Riccio….. Riceviamo una lettera da un nostro lettore riguardo l'esonero di mister Riccio, firmata. Ieri è arrivato l'esonero di Guido Riccio alla guida del...
5L-1: Stabio, il presidente Victor Brusa “Il bicch... Non solo prima squadra, la Stabio è una piccola start-up con un settore giovanile che negli ultimi sei anni è cresciuto moltissimo: formazioni isc...