La vittoria ottenuta contro il Minusio ha reso un po’ di giustizia all’inizio di campionato del Castello.

Alla sfortunata sconfitta interna con l’Arbedo era seguito il pareggio di Balerna, ottenuto in extremis e quando il secondo kappao sembrava andare in archivio. La squadra ha lavorato molto bene in questo mese e mezzo e l’impressione sul probabile valore del gruppo costruito con la consueta professionalità da Davide Kleimann e il suo staff è quella che una collocazione in pianta stabile nella parte sinistra della classifica non dovrebbe rappresentare una sorpresa. Mister Stefani ha più volte sottolineato quanto sia importante la condizione di entusiasmo e tranquillità con la quale ci si allena. Quali siano le reali ambizioni del Castello 2018-19 restano ben nascoste.

Chiaro che, dalla partenza di Meroni in poi, la squadra non sia mai stata da prima fascia, ma sempre grazie al realismo della società non si è fatto alcun dramma. Domani sera, per la squadra di Stefani vi sarà l’ostacolo della capolista Vedeggio. Il Mister non ha nascosto la soddisfazione per potersi misurare con i blaugrana di Roberto Gatti. Vedeggio-Castello, in una quarta giornata la cui prima pagina è occupata da Rapid Lugano-Arbedo, rappresenta un paragrafo importante per entrambe le squadre con i sorprendenti ragazzi di Gatti bravi a mettere una dietro l’altra Morbio, Vallemaggia e Riarena per un percorso netto sicuramente inatteso.

Gatti-Stefani è sfida decisamente inedita tra due allenatori modesti e più che mai realisti: due generazioni diverse e forse anche differenti nel modo di intendere il calcio. A Cadempino il fischio d’inizio è previsto per le ore 19.30.

Ti piace questo articolo? Condividilo qui con i tuoi amici sul tuo social preferito!
Facebook
Facebook
LinkedIn
Twitter
Visit Us
Instagram
Whatsapp
YouTube
Seguici via Email
RSS

Anche questi articoli potrebbero interessarti: