Parla mister Giallonardo che venerdì con il suo Vedeggio ha tolto i primi punti alla capolista Arbedo dopo sette vittorie consecutive, la classifica? «Sono certo che rimarremo nel gruppo delle migliori»

Venerdì sera, dopo sette vittorie consecutive, l’Arbedo di Rivera ha lasciato sul campo i primi due punti della stagione, merito di un buonissimo Vedeggio che ha costretto la capolista a rallentare 0-0. La squadra di Alessandro Giallonardo ha anche (in parte) riscattato la brutta sconfitta casalinga subita nel turno precedente contro il Malcantone, confermandosi tra le migliori formazioni della Seconda Lega.

«Sono assolutamente soddisfatto – ha raccontato mister Giallonardo – sia del risultato sia della prestazione che la mia squadra ha fatto contro l’Arbedo. Rallentare la corsa di una squadra che sino a venerdì aveva sempre vinto, giocando per di più fuori casa, è stato molto gratificante per tutti».

CAMPIONATO EQUILIBRATO?

Grazie al punto conquistato il Vedeggio ha mantenuto la quarta posizione in classifica, 12 punti in compagnia del Castello, ma le prime tre della classe (Arbedo, Malcantone e Morbio) sembrano ancora avere qualcosa in più. Negli ultimi dieci giorni i blaugrana hanno giocato prima contro Malcantone e poi con l’Arbedo, adesso manca il Morbio (tra tre settimane).

«In sette giorni – ha continuato Giallonardo – abbiamo giocato contro Malcantone e Arbedo, e se proprio dovessi scegliere tra una delle due squadre come favorita per la vittoria finale, direi il Malcantone per la solidità e l’organizzazione che ho visto. Tuttavia, non credo che sarà una corsa a due tra queste due squadre, perché anche Morbio, Balerna e Castello possono dire ancora la loro».

E IL VEDEGGIO?

«Per quanto mi riguarda, sono assolutamente soddisfatto della squadra e di tutto il lavoro svolto dallo staff tecnico. Fino ad oggi abbiamo avuto davvero tante difficoltà dovute soprattutto ai troppi infortuni che non ci hanno permesso di lavorare con continuità».

E ancora «Se penso che l’anno scorso all’8ª giornata di campionato il Vedeggio aveva solo un punto in più rispetto a quest’anno, non posso di certo lamentarmi. È vero che in casa stiamo avendo un rendimento un po’ meno brillante (3 punti su 12 totali, ndr), ma penso che sia una semplice casualità piuttosto che un nostro modo diverso di interpretare le partite».

COPPA TICINO, POI RAPID LUGANO E CADEMARIO

Mercoledì il Vedeggio giocherà in trasferta contro il Sementina i sedicesimi di finale di Coppa Ticino, poi in campionato ci saranno Rapid Lugano e Cademario, due partite da vincere per restare nel trenino di testa (e se possibile ridurre il gap dalle prime).

«Il sorteggio in Coppa non è stato dei migliori – ha concluso mister Giallonardo – ma sarà anche l’occasione per rifarci dopo 4-0 subito in casa alla seconda giornata. Riguardo invece al campionato, a novembre mi aspetto di vedere un Vedeggio ancora migliore, che abbia sempre di più una sua identità precisa, e non a tratti come successo fino ad oggi. La classifica? Sono certo che rimarremo fino alla fine nel gruppo delle migliori».

SECONDA LEGA – CLASSIFICA

PTGVNPPPGFGS
Arbedo228710-18177
Malcantone208620-13175
Morbio208620-17237
Balerna148422-171612
Vedeggio128332-151113
Castello128332-291110
Cadenazzo108314-201415
Ascona108314-25811
Minusio98233-131211
Sementina98305-191312
Vallemaggia78215-19714
Coldrerio68206-61914
Rapid Lugano 148116-12317
Cademario38107-22518