Dos Santos lascia il Solduno per salire di categoria, una decisione molto sofferta che però non poteva essere rifiutata

Victor Das Santos è il nuovo allenatore dell’Ascona, che il prossimo anno giocherà ancora in Seconda Lega grazie a una salvezza sofferta, raggiunta con tre vittorie consecutive nelle ultime tre giornate di campionato (contro Vallemaggia, Riarena e Castello).

Mister Dos Santos lascia il Solduno dopo un anno e un buon campionato in Terza Lega, chiuso al terzo posto in compagnia di Monte Carasso, Ravecchia e Semine. Una decisione molto sofferta, come racconta lo stesso allenatore: «Mi dispiace davvero tanto lasciare il Solduno. Non lo faccio per nulla a cuor leggero, ma proprio non potevo rinunciare all’affascinante sfida di poter allenare in Seconda Lega. Forse sono anche il primo allenatore portoghese che guiderà una squadra nella massima serie del calcio regionale ticinese».

«È una nuova avventura che affronto con tanto entusiasmo – continua Dos Santos – e un forte senso di responsabilità. Sono un tecnico giovane, alleno da appena tre anni, e dopo le due esperienze con Semine (2° posto nella stagione 2016/17 e 7° posto nel 2017/18) e Solduno mi sembra un po’ di bruciare le tappe».

«Prima di allenare sono stato un giocatore, in Portogallo ho anche giocato tra i professionisti (nell’Atletico Clube de Portugal, nel Futebol Clube Barreirense, nell’Odivelas Futebol e nello Sport União Sintrense) e sono stato compagno di squadra sia di Marco Silva (allenatore dell’Everton) che di Paulo Fonseca (allenatore della Roma), ma fare l’allenatore è un’altra cosa. Vedi tutto da una prospettiva diversa».

«Ho iniziato ad allenare da poco, è stato Luca Spadoni quando ero al Solduno a consigliarmi di farlo e lo ringrazio. Il calcio è la mia passione – conclude mister Dos Santos – e per me è bellissimo aver intrapreso questa nuova carriera. Come tecnico devo ancora crescere e imparare, sto completando il diploma UEFA B. Ringrazio di cuore il Solduno per l’opportunità che mi ha dato e il bellissimo anno passato insieme, però non potevo rinunciare alla chiamata in Seconda Lega».

VERDETTI SECONDA LEGA

Primo posto (promossa in Seconda Interregionale): Gambarogno Contone.

Secondo posto: Balerna.

Terzo posto: Castello.

Retrocesse in Terza Lega: Riarena e Losone.

CLASSIFICA SECONDA LEGA

PTGVNPPPGFGS
Gambarogno Contone56261826-744423
Balerna54261664-1095827
Castello46261448-984032
Minusio45261439-1334937
Arbedo45261439-2605436
Vedeggio44261358-884936
Morbio432614111-1254039
Rapid Lugano39261169-583734
Cadenazzo28267712-1784048
Vallemaggia27267613-782837
Ascona25268117-1262949
Cademario24267316-922945
Losone23265813-1092738
Riarena19266119-1762164