Lo scorso sabato il Gambarogno-Contone è tornato a muovere la classifica dopo due partite in cui ha «marciato sul posto». Domani sera, mercoledì 16 ottobre 2019, nel quadro dell’ennesimo turno infrasettimanale del Gruppo 4 di Seconda Lega Interregionale, i rossoneri ospiteranno il Brunnen con un unico obiettivo: la vittoria

A partire dalle ore 20:30 il Centro Sportivo Regionale di Magadino accoglierà due formazioni che si distanziano di soli quattro punti in graduatoria. Ma se i ragazzi guidati da mister Tazio Peschera hanno conquistato un punto nell’ultimo turno andato in scena, gli svittesi giungono all’appuntamento con tre nette battute d’arresto consecutive sul groppone. Dopo la clamorosa remuntada in casa del Rotkreuz (da 3-0 a 3-4 negli ultimi quindici minuti), i bianco-rosso-blu hanno incassato un dolore dietro per mano di Ibach (1-3), Sursee (3-0) e Perlen-Buchrain (2-4).

I sopracenerini, dal canto loro, dovranno approfittare di questo turno casalingo per ritrovare il dolce gusto del successo. Innanzitutto per continuare a infondere fiducia nei propri mezzi e secondariamente, ma non per questo meno importante, per allontanarsi dalla fatidica linea di divisione tra chi, al termine della stagione, manterrà il proprio posto nel quinto livello del pallone rossocrociato e chi sarà costretto a scendere di categoria, tornando a giostrare a livello regionale.

Con 11 punti conquistati i sopracenerini sopravanza i futuri avversari di quattro lunghezze. Per quanto concerne le reti messe a segno, entrambe hanno costretto gli estremi difensori contraenti a raccogliere dieci palloni in fondo alla propria porta. Vale a dire una palla di media ogni partita. Obiettivamente, un po’ poco. Per contro, la difesa del Brunnen è decisamente più permeabile rispetto a quella del Gambarogno-Contone: 23 reti subite contro 11. È questo un altro motivo per cui il duello risulterà particolarmente significante.