Il Mendrisio torna a casa da Sarnen con una sconfitta che brucia, soprattutto per l’atteggiamento del primo tempo, che è stato fatale.

Prima sconfitta in una trasferta insidiosa – ci racconta – abbiamo trovato un avversario che ha semplicemente voluto di più la vittoria. Da parte nostra un’entrata in materia non all’altezza, abbiamo corretto il tiro con un secondo tempo decisamente migliore ma a quel punto imprecisione e un po’di sfortuna ci hanno negato un pareggio che sarebbe stato meritato – continua – da questa sconfitta dobbiamo imparare molto, staff squadra e società, abbasseremo nuovamente la testa, senza drammi ma pure senza pensare che vi siano partite scontate – e conclude – sappiamo che nel calcio, a tutti i livelli la mentalità è l’aspetto che fa la differenza, più di tecnica e fisico, quindi lavoreremo su questa per tornare alla vittoria immediatamente.