Il successo nel recupero infrasettimanale della dodicesima giornata con l’Altdorf ha permesso al Novazzano di chiudere il girone d’andata al nono posto. Ecco le sensazioni del tecnico gialloblù Damiano Meroni

“Vista l’importanza ai fini della classifica, era una partita mentalmente delicata, che non dà verdetti definitivi, ci mancherebbe – dichiara l’allenatore momò -, in quanto da marzo a giugno 2019 ci attendono altre 13 partite. Tutti volevamo però i 3 punti contro un avversario diretto. Ora dal 6° posto al 14° abbiamo un campionato a sé e noi siamo alla posizione di (ri)partenza numero 9”.

“Tenere tranquilla concentrata la squadra è stata la fatica più grande, ci siamo riusciti abbastanza bene fino al 75′, quando ingenuamente stavamo demolendo quanto costruito: c’è stato un cartellino rosso diretto per un nostro difensore e la conseguente concessione di un calcio di rigore per l’Altdorf – prosegue il condottiero dei mendrisiensi -. Penalty trasformato e 2-1, con il successivo arrembaggio finale confederato dopo un primo tempo finito sull’1-0 grazie a Kuonga”.

“Sono risultati 45 minuti iniziali giocati con la volontà di fare la partita, dove a tratti siamo riusciti ad averne il controllo, anche se l’avversario riusciva a ripartire con buon dinamismo per merito di due buoni centrocampisti che qualche volta ci hanno messo in difficoltà”.

“Nel secondo tempo è ancora il Novazzano a creare le chance migliori, andando alla ricerca del raddoppio, che puntualmente arriva con Ragazzi, il quale infila il portiere dopo una ripartenza fulminea”.

“A questo punto la partita appare finita e in ghiaccio. E invece, giusto per non farci mancare nulla, un’inattesa sofferenza per 15′. L’espulsione di Kuonga ci ha costretto a giocare in dieci contro undici. Tenere a bada la pressione di un Altorf alla generosa ricerca del 2-2, è stato complicato. All’89’, però, un nuovo contropiede permette a Nigiotti di siglare il 3-1 finale”, la chiosa di mister Meroni.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti:

Lugano, test interno mattutino per chiudere la set... Il quarto e ultimo allenamento settimanale della rosa bianconera si è svolto in mattinata L'occasione è stata propizia per mettere in atto una part...
2LI, bilancio intermedio con il pollice all’... Il campionato di Seconda Lega Interregionale ha chiuso momentaneamente i battenti per dedicarsi al riposo tra il girone d'andata e quello di ritorno...
2LI, tris del Novazzano nel recupero con l’A... Il recupero della dodicesima giornata del Gruppo 4 di Seconda Lega Interregionale ha sorriso al Novazzano, che ha rifilato un tris di reti all'Altdo...
2LI, il Novazzano ha un unico obiettivo: vincere i... Domani sera, con calcio d'inizio previsto per le ore 20:30, il Novazzano accoglierà l'Altdorf per il recupero della dodicesima giornata del Gruppo 4...
2LI: Lugano U21, mister Cocimano: “Non siamo... Il girone d'andata del Lugano Under 21 si è chiuso sabato sera con un pareggio casalingo contro il Sursee Nell'intervista sottostante, il tecnico d...
2LI – Paradiso, mister Lanza: “L’... Andrea Lanza, mister del Paradiso, è entusiasta del girone d'andata della sua squadra, che ha chiuso il 2018 con il successo nel Canton Obvaldo, ha ...
2LI – Novazzano, mister Meroni: “Un de... L'allenatore del Novazzano, Damiano Meroni, onora i vincitori, ma recrimina per i due errori che hanno, di fatto, deciso il derby di Taverne "È stata...
2LI – Taverne, mister Ganz: “Abbiamo g... Al termine del match vinto 2-0 con il Novazzano, mister Maurizio Ganz racconta le sue sensazioni a riguardo, facendo anche un piccolo bilancio del g...
2LI, il Taverne chiude l’andata con due sorr... Il Taverne termina il girone d'andata con un successo casalingo per 2-0 sul Novazzano In uno dei tanti derby ticinesi del Gruppo 4 di Seconda Lega ...
2LI, un Paradiso da sballo vince anche a Sarnen Nel tredicesimo e ultimo turno dell'anno solare 2018, il Paradiso ha mantenuto l'imbattibilità, andando a imporsi con il minimo scarto in casa del S...