Colpaccio solo sfiorato dal Novazano che deve accontentarsi di un solo punto dopo aver messo alle strette la capolista Paradiso

Quarto risultato utile consecutivo (terzo pareggio di fila) per il Novazzano che ha bloccato sull’1-1 la capolista Paradiso. Ma quanti rimpianti per la squadra di mister Meroni, con un rigore sbagliato (parato da Bernasconi) e per essersi fatta riprendere quasi allo scadere (su rigore) dopo essere passata in vantaggio pochi minuti prima.

NOVAZZANO – PARADISO 1-1

Dopo una breve fase di studio, al 6’ il primo tentativo di affondo è dei padroni di casa, Ceci si smarca in area e da posizione leggermente defilata ci prova in diagonale, la difesa ospite si rifugia in angolo.

GOL ANNULLATO E PALO

La risposta del Paradiso non si fa attendere. All’11’, dagli sviluppi di un calcio d’angolo, imperioso stacco di Rossi e palla in rete, l’arbitro vede però un fallo e annulla il gol. Pochi minuti più tardi ospiti ancora vicinissimi al vantaggio: Pain si libera al limite dell’area e lascia partire un sinistro chirurgico, la palla supera Romano ma sbatte sul palo, sulla ribattuta piomba Forestieri che allarga troppo non inquadrando lo specchio della porta.

GARA PIACEVOLE MA NESSUN GOL

Al 27’ il Novazzano prova ad alleggerire la pressione ospite con una velenosa punizione di Cariglia, la difesa biancoverde si salva mandando in corner. Nonostante le poche occasioni da gol la gara è piacevole e si gioca a un buon ritmo. Il Paradiso cerca di fare la partita, il Novazzano si difende invece con ordine senza rinunciare ad attaccare. Il primo tempo termina con un paio di calci d’angolo a favore del Paradiso che non hanno fortuna, le due squadre vanno al riposo sul risultato inchiodato sullo 0-0.

PORTIERI POCO IMPEGNATI

La ripresa inizia sulla falsa riga del primo tempo: il Paradiso prova a piazzarsi nella metà campo gialloblù cercando lo spiraglio giusto per colpire, ma i padroni di casa sono ben organizzati, soffrono il giusto senza dannarsi l’anima e ripartono con veloci contropiedi. Nei primi venti minuti del secondo tempo per entrambi i portieri solo ordinaria amministrazione: al 10’ Bernarsconi blocca sicuro una conclusione di Urso dalla distanza; al 16’ Romano guarda spegnersi sul fondo un tiro sporco di Rocca da circa 30 metri.

GATTO GABRIELE BERNASCONI

Al 22’ rigore per il Novazzano: punizione tagliata dalla destra e presunto tocco di mano in area di un difensore biancoverde, l’arbitro non ha dubbi e fischia rigore, sul dischetto va Nigiotti che si fa ipnotizzare da Bernasconi, il numero uno del Paradiso intuisce e con un tuffo felino blocca. Si resta sullo 0-0.

EQUILIBRIO SPEZZATO, 1-0 NOVAZZANO

Non succede quasi più niente sial al 41’, quando il Novazzano si porta in vantaggio: Ceci recupera palla a centrocampo e s’invola verso la porta, assist per Urso che si aggiusta il pallone e scarica in porta, Bernasconi in tuffo tocca con la punta delle dita ma la sfera accarezza il palo e rotola in rete (1-0).

CI PENSA ANDREA PAIN

Il Paradiso non ci sta e si riversa in avanti, ma per provare a recuperare ci sono appena una manciata di minuti. Al 43’ Cariglia salva sulla linea un colpo di testa Pain. Solo un minuto più tardi ecco il pareggio: rigore per il Paradiso per un fallo di mano in area, sul dischetto va Andrea Pain che con freddezza spiazza Romano (1-1). Non c’è altro tempo, dopo tre minuti di recupero l’arbitro fischia la fine. Il Paradiso conserva testa della classifica e imbattibilità; il Novazzano vede sfumare sul più bello tre punti che sarebbero serviti tantissimo per allontanarsi dalla zona retrocessione.