L’atto primo tra Novazzano e Taverne ha sorriso ai gialloblù, che si sono imposti di misura nella partita valida per la 26ª e ultima giornata del Gruppo 4 di Seconda Lega Interregionale

Al termine del primo dei due derby sottocenerini nello spazio di quattro giorni (mercoledì avrà luogo il secondo atto, con in palio la qualificazione al turno principale di Helvetia Coppa Svizzera) abbiamo chiesto, come di consueto, a mister Maurizio Ganz le sue impressioni riguardo la partita che ha scritto la parola fine al campionato.

“È finita 1-0 con un eurogol del Novazzano. Dal canto nostro, abbiamo avute quattro-cinque occasioni clamorose, ma non siamo riusciti a concretizzarle. Devo però ringraziare tutti, perché hanno giocato ragazzi degli Allievi ed elementi della seconda squadra. Tutti loro hanno dato piena disponibilità. È stata una partita vera dal primo all’ultimo momento. Siamo stati sfortunati, colpendo un palo e non sfruttando almeno tre chiare chance prima dell’eurogol dei momò. Sono rammaricato [per il risultato], ma devo fare i complimenti ai nostri giovani, ai meno giovani e a tutti che mi hanno dato la loro completa disponibilità. La sconfitta è immeritata. Adesso, siamo carichi per mercoledì”.

Il tecnico del Taverne ha poi tenuto a ribadire un aspetto molto importante, asserendo di essere “veramente orgoglioso di questi ragazzi”. Contro il Novazzano, tra i gialloneri c’era un solo titolare delle ultime uscite. Gli altri dieci, come riferito dall’allenatore dei ticinesi, erano un misto tra giocatori degli Allievi e della seconda squadra. Questo è un punto importante ed è senza ombra di dubbio un aspetto più che positivo per il futuro.