La terza sconfitta su cinque partite disputate nel girone di ritorno fa arrabbiare parecchio Maurizio Ganz

Il tecnico del Taverne non le manda a dire e spiega di essere amareggiato dall’atteggiamento messo in campo dai suoi ragazzi. Ecco cosa ci ha confidato l’ex attaccante di Milan e Inter al termine del match perso 2-1 a Sarnen.

“Oggi (ieri, ndr) siamo delusi, perché abbiamo giocato una brutta partita sotto il punto di vista della determinazione, dell’agonismo e della voglia. Questi aspetti li avevamo visti con il Willisau. Pensavo che quell’incontro ci avesse dato una carica e una spinta importanti per affrontare al meglio il Sarnen. Invece, così non è stato. Loro sono partiti forte nei primi dieci minuti, trovando la rete dopo appena tre giri d’orologio e sono andati alla pausa già avanti di due gol”.

“Nella ripresa, poi, ho effettuato qualche cambio e abbiamo segnato con Cipolletti all’87’. In questa seconda parte, i nostri avversari hanno tirato una sola volta verso la porta, senza tuttavia rendersi pericolosi. Noi, per contro, abbiamo avuto dei palloni importanti, che avremmo dovuto sfruttare meglio. Sono rimasto deluso, perché non abbiamo mostrato il nostro valore”.

“Onestamente, mi girano parecchio. Cerchiamo quindi di dimenticare e voltare pagina, preparandoci alla prossima battaglia con l’Altdorf, sapendo che non siamo ancora salvi e che dobbiamo raggiungere tale obiettivo il più presto possibile. Le altre squadre sono lì vicine. Dobbiamo essere veloci a cambiare, ma con un’altra mentalità, che esigo sia presente a partire dal prossimo incontro”.