Il primo successo del girone di ritorno è stato accolto con tanta soddisfazione da mister Maurizio Ganz

Il tecnico del Taverne, al termine dell’incontro vinto con il Willisau, ci ha raccontato le sue impressioni concernenti il duello con i lucernesi. Ecco cosa ci ha confidato il 50enne di Tolmezzo.

“È stata una grande partita di cuore, di carattere e anche sofferta. Questo perché, a inizio gara, ai nostri avversari è stato concesso un rigore molto dubbio, parato ottimamente da Di Graci. In seguito, siamo andati in svantaggio, abbiamo “tenuto botta” e ci siamo creati alcune occasioni prima della pausa”.

“Nella ripresa, poi, una volta trovato il punto del pareggio siamo rimasti in dieci per gli ultimi venti minuti. Ciononostante, ci abbiamo creduto fino alla fine, meritando la vittoria. Un altro aspetto da rimarcare, che mi rende orgoglioso, è che in campo sono scesi un ragazzo del 1998 e due del 2000, tra cui Francesco [Fontana, ndr], che ha anche segnato [l’1-1, ndr]. Sono molto contento”.

“Tutti i reparti della squadra, dalla difesa all’attacco per passare dal centrocampo, hanno lavorato davvero bene. È stata una vittoria di cuore, di carattere e, in special modo, di gruppo. Sono felice anche del cambio di Fuso, che è entrato nel secondo tempo e ha segnato il gol [da tre punti, ndr]. Sono contento di tutti, da chi ha giocato inizialmente ai subentranti e chi ha sofferto in panchina. Rinnovo i complimenti ai miei ragazzi”.