Pioggia di reti (16) nelle prime tre partite della 12^ giornata. Due vittorie interne ed un successo esterno hanno caratterizzato la serata di seconda lega. La partita cosiddetta “della svolta” si giocava al Comunale di Rancate e se l’è aggiudicata la matricola Cadenazzo. La squadra di Maurizio Berriche si è imposta per 3-2 mettendo nero su bianco le richieste del Mister che ha pilotato la sua squadra verso quei 20 punti desiderati per chiudere la prima fase sopra le righe. Brutta sconfitta invece per il Castello che da questo incontro sperava di trovare la necessaria credibilità per rientrare nel gruppo delle migliori.

A Cadempino, dopo sei mesi stregati, il Vedeggio è tornato a vincere una partita di fronte al proprio pubblico. Era infatti il 6 maggio 2017 (Foto CHalcio) quando Piero Mazzucotelli, allora assistente di Tazio Peschera, festeggiò l’ultimo successo interno dei blaugrana. Vittima di Capelletti e compagni un Balerna atteso alla partita da “salto di qualità”, non tanto per il gioco quanto per chiarire con convinzione una presenza importante nella lotta alla promozione. E’ finita con la vittoria per 3-2 del Vedeggio che ha così scacciato l’incubo di un ulteriore insuccesso su quel campo che per anni si è rivelato un forte raramente espugnabile.

Tutto secondo pronostico a Morbio dove la squadra di Alessio Righi si è imposta per 4-2 nei confronti del Malcantone, guidato in panchina da Mattyas Demircan. Gli orange hanno vinto la sesta partita stagionale e si sono sistemati temporaneamente sul terzo gradino del podio.

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp

Anche questi articoli potrebbero interessarti: