C’è chi dice che in fondo – ma molto in fondo – certe partite si devono per forza vincere. E questa è una di quelle. Perchè il Castello – se vuole decidere cosa fare del proprio campionato – non può pensare di continuare a dividere i punti con le proprie avversarie.

Il pari interno della scorsa settimana con il Vallemaggia ha fatto suonare la sirena di allerta. Entrambe qualificatesi per il classico rotto della cuffia agli ottavi di Coppa Ticino, le squadre di Mazzucotelli e Copelli riporranno nel risultato di questa sera gran parte delle proprie ambizioni. Anche per cancellare ultime prestazioni per nulla convincenti.

Scese a braccetto dalla 2^ inter dello scorso anno, le due compagini hanno cambiato allenatori e gran parte del proprio assetto di base. Logico quindi avere necessità di tempo per assimilare quanto nel credo dei due nuovi tecnici e per amalgamare le caratteristiche di giocatori magari abituati ad altro tipo di ruolo. Basta non esagerare con la tempistica. E il tempo è finito per entrambe.

Due gli assenti per squalifica, uno per parte: Nigiotti (Vedeggio) e Zanini (Castello).

Foto CHalcio.com: Omar Copelli (AS Castello)

Condividi!
Facebook
Facebook
Twitter
Visit Us
Whatsapp